La Hyundai i30 N

Hyundai, cresce la famiglia i30, arrivano le sportive: la raffinata Fastback e la grintosa “N”

di Giampiero Bottino
  • condividi l'articolo

DÜSSELDORF - Una doppia anteprima celebrata in Germania con largo anticipo (circa 3 mesi in un caso, più del doppio nell’altro) sull’avvio della commercializzazione. Così la i30, la vettura compatta Hyundai pensata, progettata e prodotta in Europa per l’Europa, annuncia di voler “mettere su famiglia”, raddoppiando la consistenza della gamma attuale che oggi comprende la berlina a due volumi e la station wagon, per assumere un peso ancora più significativo nella strategia del costruttore coreano che entro il 2021 intende conquistare la leadership europea tra i marchi asiatici.
 

Con le due new entry svelate a Düsseldorf – e con la Kona, il B-Suv protagonista di un recente, analogo evento milanese – entra infatti nel vivo l’offensiva di prodotto (30 lanci tra novità assolute e derivativi) alla quale Hyundai si affida per raggiungere l’ambizioso traguardo. La prima, in ordine di arrivo (sarà sul mercato a ottobre), è la i30N che tiene a battesimo – dopo le concept car “preparatorie” degli ultimi due anni – la famiglia di vetture ad alte prestazioni, adatte sia all’uso quotidiano sia alla pista, che esprimono il concetto di sportività alla portata di tutti con cui il costruttore coreano vuole conquistare gli appassionati della guida emozionale.
 

 

Vestita con l’esclusiva livrea “Performance blue” ispirata ai colori di Hyundai Motorsport, la divisione che gestisce l’attività agonistica con Gabriele Tarquini come collaudatore ufficiale, la i30N dispone di un turbo a iniezione diretta di benzina 2.0 T-Gdi da 250 cv, che diventano 275 nelle vetture con il “Performance Pack”.
Nata a Namyang, sede coreana del Centro globale R&S della casa, e allevata al Nürburgring, dove opera il Centro prove europeo, questa 5 porte compatta ricca di temperamento dispone di soluzioni specifiche come il differenziale elettronico a slittamento limitato, le sospensioni a controllo elettronico, il “Launch control” che rende più fulminee le partenze da fermo, la possibilità di selezionare 5 differenti modalità di guida tra le quali le due più spinte (N e N Perso) regalano al motore un ruggito esaltante “costruito” dal sistema di elaborazione del suono. Più compassata, ma anche destinata a un target più vasto e diversificato, l’altra novità che sbarcherà nelle concessionarie nei primi mesi del 2018. Si chiama i30 Fastback, viene definita coupé a 5 porte e costituisce il primo tentativo di introdurre nel segmento C, il più importante del mercato europeo, il concetto di Gran Turismo. Linee pulite e filanti, prive di inutili arzigogoli, proporzioni equilibrate e una giusta dose di aggressività disegnano l’identikit di una comoda ed elegante viaggiatrice, ispirata alla più recente evoluzione del design Hyundai e della “Cascading grille” che ne costituisce il simbolo.
 

 

Lunga 4.455 mm, 115 in più della 5 porte, sarà disponibile inizialmente con due motori turbo a benzina T-Gdi di ultima generazione: un 1.4 da 140 cv e un 3 cilindri 1.0 con 20 cv in meno, il primo con la possibilità di scegliere tra cambio manuale a 6 rapporti e doppia frizione a 7, il secondo abbinato alla sola trasmissione meccanica.
In seguito la gamma sarà completata con un 1.4 turbodiesel sviluppato ex novo, proposto in versione da 110 cv e nella variante hi-power da 136 cv. In entrambi i casi è prevista la scelta tra il cambio manuale e il doppia frizione.
Particolarmente ricche, dato il carattere dell’auto, le dotazioni di sicurezza e di assistenza alla guida che oltre a numerosi dispositivi opzionali prevedono di serie su tutte le verioni la frenata autonoma d’emergenza, gli abbaglianti a gestione automatica, il monitoraggio della stanchezza del guidatore e l’assistenza al mantenimento della corsia di marcia. Dato il largo anticipo sulla commercializzazione, i prezzi di entrambe le nuove i30 sono ancora top secret.
 

  • condividi l'articolo
Lunedì 31 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 01-08-2017 09:36 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti