Arval propone Mid Term: la virtù sta nel mezzo pure nel noleggio

di Giampiero Bottino
ROMA - Si chiama Mid Term la nuova – e innovativa – proposta elaborata da Arval, la società del Gruppo Bnp Paribas specializzata nel noleggio a lungo termine per soddisfare le esigenze di una vasta fascia di clienti aziendali. Un’iniziativa coerente con la strategia Arval Italia 2020 che, come spiega il direttore generale Grégoire Chové, rappresenta un tassello importante per definire la massima elasticità nella fruizione della mobilità che noi vogliamo garantire – dice il manager – «per un lasso di tempo che varia da 10 minuti a 10 anni. È un cambiamento radicale anche dal punto di vista culturale, perché presuppone il passaggio dalla gestione di una targa alla gestione di un utilizzatore».

Sviluppato a livello internazionale e già attivo con notevole successo in 10 Paesi europei tra cui Francia, Spagna e Gran Bretagna, Mid Term è stato adattato alle specificità del mercato italiano dove ha già suscitato l’interesse di numerose tipologie di clienti, soprattutto nel settore delle imprese medie, piccole e molto piccole.
Dal punto di vista concettuale, la proposta prevede la possibilità di sottoscrivere un contratto di noleggio capace di coniugare i principali vantaggi del breve e del lungo termine, con durata variabile da 1 a 24 mesi e una filosofia contrattuale e di gestione improntata a massimizzare la flessibilità, la velocità e la trasparenza, nel segno della massima facilità di utilizzo.

Si tratta di un prodotto complementare alla “specialità della casa”, cioè il noleggio a lungo termine, in grado di soddisfare con rapidità ed efficienza delle esigenze aziendali di carattere temporaneo che possono spaziare dai picchi stagionali di lavoro alla necessità di garantire gli spostamenti di personale temporaneo, dalla revisione delle car policy alla mobilità dei manager che arrivano dall’estero per un tempo limitato.

Il contratto offre la scelta tra vetture di 6 diversi segmenti (citycar, economy, compact, family small, family large ed executive) alle quali si aggiungono i veicoli commerciali piccoli e di taglia large. Il cliente può accedere al servizio con due modalità differenti. La Free, valida per durate da 1 a 4 mesi, prevede un canone costante per la durata concordata, chilometraggio illimitato, esclude qualsiasi penale in caso di restituzione anticipata e comporta solo il pagamento di quanto realmente utilizzato. La seconda modalità si chiama Easy, vale di 4 a 24 mesi di noleggio con un canone che decresce al prolungarsi della durata e commisurato al chilometraggio che ciascuno può personalizzare in base alle proprie esigenze.

La flotta i compone di vetture immediatamente disponibili e dotate degli equipaggiamenti più richiesti dalla clientela business (radio, bluetooth, presa usb, climatizzazione e ruota di scorta) che a seconda del segmento e del tipo di impiego possono essere arricchiti con i sensori di parcheggio, il cruise control, il navigatore e il cambio automatico. Il tutto, ovviamente, inclusi i tradizionali servizi ai quali i clienti Arval sono ormai abituati, dalla consegna e ritiro della vettura a domicilio agli pneumatici termici per l’inverno, dall’assicurazione full al veicolo sostitutivo di pari categoria, dal bollo alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Costantemente assistito da una struttura dedicata allestita proprio per seguire le problematiche specifiche legate a questa formula contrattuale, il cliente può in ogni momento modificare la durata del contratto – senza dover pagare alcuna penalità in caso di rescissione anticipata – e il chilometraggio previsto, oltre che cambiare tipologia di vettura per soddisfare eventuali esigenze sopraggiunte nel frattempo.

La flotta a disposizione è composta da vetture non solo molto recenti, ma anche attente alle tematiche ambientali: quattro delle otto categorie previste vantano emissioni di CO2 inferiori ai 120 g/km, mentre per quanto riguarda le varie tipologie di vetture disponibili, a fare la parte del leone saranno le gamme family small, family large e compact, ciascuna delle quali dovrebbe valere il 20% del business totale.

Tanto per dare un’idea dei costi, le tariffe indicative sono comprese tra i 540 euro mensili della modalità Free e i 340 per 24 mesi di noleggio nel caso di una citycar, mentre se la scelta cade su un’auto executive l’analogo range spazia da 1.230 a 590 euro al mese. L’obiettivo di Tomaso Aguzzi, direttore del programma Mid Term e responsabile di tutti i progetti di mobilità alternativa dell’azienda, è di arrivare con la nuova formula di noleggio a rappresentare il 10% del business complessivo di Arval Italia. Un altro dei traguardi indicati del manager è la capacità di consegnare la vettura al massimo in 5 giorni, almeno nelle aree urbane più importanti del Paese.
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Venerdì 6 Gennaio 2017, 19:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Comunque vada sarà un successo. Due vittorie in tre gare e un ottimo secondo posto. Vettel guida dall’inizio il Mondiale Piloti ed ora la Ferrari è in testa anche in quello...
La concept car Renault R.S. 2027 Vision esplora il futuro della Formula 1
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RIVOLUZIONE
Le retromarce, l'inversione di marcia, i posteggi e le uscite dalle aree di parcheggio, ma...
OCCHIO ALLA BICI
Ciclisti in strada
ROMA - Novità sostanziose in vista per gli amanti delle due ruote senza motore e...
AVVIO INASPETTATO
Thierry Neuville (Hyundai) ha vinto il tour de Corse
AJACCIO – Difficile immaginare un avvio più intrigante: con il successo di Thierry...
WTCC
Tiago Monteiro
MARRAKECH – Il fine settimana inaugurale (dopo le prove generali di Monza) del FIA World...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009