Look essenziale per la Concept A Sedan, il manifesto del nuovo stile Mercedes

di Giampiero Bottino
SHANGHAI - Essenzialità. Questo è il cardine della nuova filosofia estetica Mercedes, che ha affidato il compito di rivelarne i contenuti alla Concept A Sedan presentata in anteprima mondiale al Salone di Shanghai: una berlina le cui linee di assoluta purezza e semplicità introducono il linguaggio formale destinato a caratterizzare a futuri modelli compatti della casa di Stoccarda.

In verità, la definizione di compatta può sembrare un po' riduttiva per una vettura lunga 4.570 mm, con silhouette e proporzioni che rimandano direttamente al mondo delle coupé premium a 4 porte e dimensioni comunque contenute, seppur coerenti con la tendenza alla crescita dimensionale che sembra accomunare tutti i costruttori al momento di procedere al cambio generazionale di un modello.

La personalità incisiva e determinata della Concept A Sedan si esprime soprattutto nel frontale in cui spicca la mascherina Panamericana nettamente inclinata in avanti e negli aggressivi cerchi in lega da 20 pollici, mentre il lungo cofano si caratterizza per le due nervature longitudinali parallele che rappresentano l'unico punto d'incontro con le tradizionali espressioni di muscolosità di una carrozzeria per il resto improntata a un'assoluta linearità, alla quale concorrono le maniglie delle porte a filo con la carrozzeria e l'enorme superficie vetrata, tipica di una show car, che copre l'intero abitacolo correndo dal parabrezza al lunotto senza soluzione di continuità.

A rendere inconfondibile la vettura concorrono i fari che abbinano a due connotati tipici del marchio – il caratteristico sopracciglio e la struttura interna a griglia – all'innovativa struttura dei gruppi ottici che, rivestita da un'apposita vernice Uv e illuminata da una luce ultravioletta, fa in modo che il faro brilli di luce diversa a seconda della funzione di illuminazione selezionata: le luci diurne, per esempio, sono bianche.

Una concept car, ma “pronta all'uso” come dice la comunicazione Mercedes – che peraltro non fornisce dettagli su meccanica e contenuti tecnologici – per sottolinearne la vicinanza stilistica con il futuro modello di serie. L'anticipazione di una famiglia di vetture compatte che – garantisce il responsabile del design Daimler Gorden Wagener - «grazie alle proporzioni perfette e alle superifci sinuose ha il potenziale per inaugurare una nuova era nel design automobilistico».
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Martedì 18 Aprile 2017, 19:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ferrari Day, sul circuito Ricardo Tormo di Valencia va in scena la passione per il Cavallino
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009