La Qoros K-EV concept

Qoros K-EV, ecco la concept sportiva elettrica in collaborazione con Koenigsegg

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo
LE PROVE

SHANGHAI – Tre porte – una ad ali di gabbiano e le altre due sia scorrevoli sia con cerniera “tradizionale” – ma tutte chiuse, un'autonomia di 500 chilometri ed una potenza di almeno 870 cavalli. Qoros, il marchio cinese nel quale sono confluiti anche fondi israeliani, presenta al Salone di Shanghai il concept di una berlina elettrica, K-EV.

Il prototipo è frutto di una collaborazione con la svedese Koenigsegg, un costruttore non esattamente “popolare”: non nei modelli, sportivissimi, e ancora meno nei prezzi. Il concept dovrebbe anticipare la versione di serie della lussuosa berlina destinata a debuttare nel 2019 sul mercato cinese. I piani, tuttavia, sono da verificare: Qoros è già stata costretta a ridimensionare quelli per l'Eruopa, rivisti ormai due anni fa.

La supercar a zero emissioni monta il sistema di trazione derivato da quello sviluppato dal marchio scandinavo per la Regera PHEV. Qoros ha tenuto “abbottonate” non solo porte: circa le caratteristiche tecniche non ha fornito troppi dettagli. Se non i 2,7 secondi di accelerazione da 0 a 100 chilometri all'ora e la velocità massima di 264 km/h, parecchi in meno rispetto ai 410 stimati per la hypercar.

L'ammiraglia da 5,12 metri di lunghezza con tanto di Clever Carbon Cabin dispone di quattro unità elettriche (contro le tre di Regera, che però può contare anche su un propulsore termico) per un totale di 870 cavalli. Qoros K-EV è stata annunciata a trazione integrale, con il sistema di Torque Vectoring e con la funzione di ricarica anche a induzione. Accreditata di un raggio d'azione di 500 chilometri, è certamente competitiva con le autonomie attuali.
 

 

  • condividi l'articolo
Mercoledì 19 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 05-05-2017 23:42 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti