La BMW  R nineT Racer

BMW, ora la R nineT è una grande famiglia: tre modelli con anime molto diverse

di Lorenzo Baroni
  • condividi l'articolo

PALERMO - Sono già passati quattro anni da quando BMW Motorrad introdusse la sua prima moto in grado di coniugare lo stile vintage con la tecnologia moderna. La R nineT naque innanzitutto per celebrare i 90 anni della casa motociclistica bavarese, strizzando al contempo agli amanti del vintage e delle moto dalla forte personalità. L’apprezzamento del pubblico e gli andamenti del mercato e delle mode però fecero in si che la prima nineT precorse i tempi anticipando una vera e propria tendenza del mercato che li a poco sarebbe dilagata nelle preferenze dei motocilisti.
 

 

Anche per questo oggi e con l’obbiettivo di regalare all’appassionato una più ampia scelta dello stile retrò, BMW introduce sul mercato una gamma R nineT completa, composta da ben tre modelli. Partiamo dalla R nineT 2017, dove tutto è incentrato sullo stile e che nel 2017 si rinnova nella tecnica, introducendo una nuova forcella a steli rovesciati completamente regolabile di derivazione S1000 RR e l’omologazione Euro 4 per il “vecchio” bicilindrico boxer da 1170 cc con raffreddamento aria/olio, capace di 110 cv. La gamma roadster R nineT devia poi sui modelli Pure e Racer, entrambe dotate di forcella tradizionale telescopica, cerchi in lega a cinque razze (cerchi a raggi come optional), singolo terminale di scarico e singolo strumento al centro del manubrio (solo per la Pure).

La differenza sostanziale tra questi due modelli sta nello stile. La Pure è infatti una roadster ridotta all’essenziale ma ricca di carattere e capace di un piacere di guida rotondo e godurioso. La Racer è invece un ornamento da museo d’arte: la sua semicarenatura che avvolge il faro anteriore rotondo e il codino a goccia posteriore la rendono una perfetta reinterpretazione delle moto sportive dei primi anni ’70. Le pedane alte e molto arretrate e i semimanubri la rendono una moto quasi estrema, nata per godersi la strada assaporando le emozioni che solo un tempo era possibile provare.

I prezzi sono in linea con la qualità percepita e lo stile inconfondibile BMW: la R nineT parte da 16.250 euro, cifra che lievita molto facilmente se si vuole personalizzare la moto attingendo alla lunghissima serie di optional disponibili. Per la R nineT Pure il prezzo base è di 13.300 euro, mentre per la Racer si parte da 14.300 euro. Anche per questi due modelli la possibilità di customizzazione è davvero ampia.

  • condividi l'articolo
Domenica 4 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 22:58 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti