La SWM GranMilano 440,  “vestita” con una livrea nerazzurra

SWM diventa la moto ufficiale dell'Inter: partnership con la casa di proprietà cinese fino al 2019

  • condividi l'articolo
  • 8

MILANO - «Sono orgoglioso di essere testimonial dell’Inter in Cina per la Swm. Non mi permettono di guidare per motivi calcistici e purtroppo la posso solo guardare? ma è bellissima». Sorride il centrocampista dell’Inter Roberto Gagliardini mentre guarda la GranMilano 440, moto Swm, “vestita” di una livrea nerazzurra e con tre loghi dell’Inter posizionati su serbatoio, fianchetti laterali e codino. La moto, coperta da un drappo nerazzurro, è stata svelata in occasione della conferenza stampa di presentazione del nuovo accordo di partnership biennale tra l’Inter e Swm Motorcycles.

«Sono due aziende brillanti che hanno voglia di tornare ai fasti del passato. Primeggiare a livello mondiale, partendo da una base italiana», dice Francesco Toldo seduto al fianco di Gagliardini e al Chief Revenue Officer nerazzurro Michael Gandler. «La Swm - spiega il dirigente - diventa da oggi la moto ufficiale dell’Inter. In questi anni abbiamo lavorato per ampliare la nostra struttura, cercando partner che abbiano una tradizione radicata in Italia e allo stesso tempo uno spirito globale».

Tanti i giornalisti presenti ad Appiano Gentile. Molti quelli cinesi, perché il legame tra l’Inter e la Cina si fa sempre più stretto. Swm, brand molto conosciuto negli anni ‘70, è stata acquisito dall’imprenditore cinese Daxing Gong che, nel 2014, ha creato il quartier generale dell’azienda a Varese con l’intento di rilanciare il made in Italy Swm nel mondo. «Vogliamo tornare ad emozionare - spiega il dg Leandro Scomazzon - e non potevamo che legarci all’Inter, una squadra che produce emozioni».
 

 

  • condividi l'articolo
  • 8
Mercoledì 12 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 13-04-2017 07:26 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti