Ford cresce con vendite di qualità: l'Europa premia le versioni più ricche

di Giampiero Bottino
COLONIA - Con 1,5 milioni di veicoli consegnati nel 2016 in tutta Europa, Ford ha migliorato del 4% i risultati di vendita dell'anno precedente, con una quota di mercato del 7,7%. I dati dei 20 mercati più importanti sono leggermente diversi (1,4 milioni di vendite, crescita del 5%, share del 7,9%), ma non alterano le valutazioni complessive: più del tasso di crescita, lievemente inferiore a quello medio del mercato continentale, conta la qualità di queste vendite che ha riservato non poche soddisfazioni al quartier generale di Colonia.

A cominciare dal consolidamento della leadership continentale tra i costruttori di veicoli commerciali, conservata con un tasso di penetrazione del 13,2% grazie soprattutto alle eccellenti performance del Transit, in crescita del 15% a oltre 200.000 unità, e alle vendite record – oltre 38.000, pari a un +42% – di cui ha beneficiato la nuova generazione del pick-up Ranger, che a tutto novembre era il veicolo più venduto della sua categoria.

Ha pagato anche l'offensiva in atto nel settore dei Suv, considerato strategico per il suo potenziale di crescita: le vendite di Kuga, EcoSport ed Edge sono aumentate del 31% raggiungendo le 186.000 unità immatricolate. Un eccellente risultato, peraltro superato largamente – almeno come tasso di crescita – dalle consegne della famiglia muscolosa dell'ovale blu, formata dalle vetture sportive raccolte sotto l'etichetta Ford Performance: Fiesta e Focus ST, Focus RS, Mustang e GT hanno registrato un miglioramento del 60% a 44.000 esemplari complessivi.

Sotto l'aspetto della redditività, pur non essendo ancora tempo di bilanci ufficiali, le premesse sono decisamente incoraggianti: le consegne alla clientela europea erano composte al 59% dalle versioni alto di gamma (la famiglia Vignale, l'allestimento Titanium e le già citate declinazioni sportive ST e RS), mentre nella top five del mercato continentale (Germania, Francia, Italia, Uk e Spagna) il 75% delle vendite ha preso la strada della marginalità più elevata, rappresentata dal canale privati e dalle flotte.

L'andamento del 2016 rappresenta quindi un ottimo viatico per l'anno appena iniziato che, come ricorda Jim Farley, presidente e Ceo di Ford Europa, sarà un anno importante: «Non solo aspettiamo con ansia l'arrivo della nuova Fiesta, ma ci prepariamo a un futuro molto stimolante, grazie soprattutto a innovativi modelli elettrificati come il Transit Custom Hybrid plug-in annunciato per il 2019 e un Suv compatto elettrico che lanceremo l'anno successivo». In questo contesto, l'Italia – con 146.100 nuove targhe, i crescita di 25.500 unità rispetto al 2015 – si colloca al terzo posto nella classifica dei principali mercati continentali dell'ovale blu, alle spalle di Regno Unito e Germania, ma davanti a Turchia e Francia.
 











 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Domenica 22 Gennaio 2017, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Comunque vada sarà un successo. Due vittorie in tre gare e un ottimo secondo posto. Vettel guida dall’inizio il Mondiale Piloti ed ora la Ferrari è in testa anche in quello...
Ferrari XX Programmi, la FXX K regina del Mugello
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RIVOLUZIONE
Le retromarce, l'inversione di marcia, i posteggi e le uscite dalle aree di parcheggio, ma...
OCCHIO ALLA BICI
Ciclisti in strada
ROMA - Novità sostanziose in vista per gli amanti delle due ruote senza motore e...
AVVIO INASPETTATO
Thierry Neuville (Hyundai) ha vinto il tour de Corse
AJACCIO – Difficile immaginare un avvio più intrigante: con il successo di Thierry...
WTCC
Tiago Monteiro
MARRAKECH – Il fine settimana inaugurale (dopo le prove generali di Monza) del FIA World...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009