Ford cresce con vendite di qualità: l'Europa premia le versioni più ricche

di Giampiero Bottino
COLONIA - Con 1,5 milioni di veicoli consegnati nel 2016 in tutta Europa, Ford ha migliorato del 4% i risultati di vendita dell'anno precedente, con una quota di mercato del 7,7%. I dati dei 20 mercati più importanti sono leggermente diversi (1,4 milioni di vendite, crescita del 5%, share del 7,9%), ma non alterano le valutazioni complessive: più del tasso di crescita, lievemente inferiore a quello medio del mercato continentale, conta la qualità di queste vendite che ha riservato non poche soddisfazioni al quartier generale di Colonia.

A cominciare dal consolidamento della leadership continentale tra i costruttori di veicoli commerciali, conservata con un tasso di penetrazione del 13,2% grazie soprattutto alle eccellenti performance del Transit, in crescita del 15% a oltre 200.000 unità, e alle vendite record – oltre 38.000, pari a un +42% – di cui ha beneficiato la nuova generazione del pick-up Ranger, che a tutto novembre era il veicolo più venduto della sua categoria.

Ha pagato anche l'offensiva in atto nel settore dei Suv, considerato strategico per il suo potenziale di crescita: le vendite di Kuga, EcoSport ed Edge sono aumentate del 31% raggiungendo le 186.000 unità immatricolate. Un eccellente risultato, peraltro superato largamente – almeno come tasso di crescita – dalle consegne della famiglia muscolosa dell'ovale blu, formata dalle vetture sportive raccolte sotto l'etichetta Ford Performance: Fiesta e Focus ST, Focus RS, Mustang e GT hanno registrato un miglioramento del 60% a 44.000 esemplari complessivi.

Sotto l'aspetto della redditività, pur non essendo ancora tempo di bilanci ufficiali, le premesse sono decisamente incoraggianti: le consegne alla clientela europea erano composte al 59% dalle versioni alto di gamma (la famiglia Vignale, l'allestimento Titanium e le già citate declinazioni sportive ST e RS), mentre nella top five del mercato continentale (Germania, Francia, Italia, Uk e Spagna) il 75% delle vendite ha preso la strada della marginalità più elevata, rappresentata dal canale privati e dalle flotte.

L'andamento del 2016 rappresenta quindi un ottimo viatico per l'anno appena iniziato che, come ricorda Jim Farley, presidente e Ceo di Ford Europa, sarà un anno importante: «Non solo aspettiamo con ansia l'arrivo della nuova Fiesta, ma ci prepariamo a un futuro molto stimolante, grazie soprattutto a innovativi modelli elettrificati come il Transit Custom Hybrid plug-in annunciato per il 2019 e un Suv compatto elettrico che lanceremo l'anno successivo». In questo contesto, l'Italia – con 146.100 nuove targhe, i crescita di 25.500 unità rispetto al 2015 – si colloca al terzo posto nella classifica dei principali mercati continentali dell'ovale blu, alle spalle di Regno Unito e Germania, ma davanti a Turchia e Francia.
 











 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Domenica 22 Gennaio 2017, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ferrari Day, sul circuito Ricardo Tormo di Valencia va in scena la passione per il Cavallino
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009