Mercato auto, in Europa crescono le elettriche (+29,9% nel trimestre). In Italia riprende il gas (+8%)

ROMA - Cresce la sensibilità degli automobilisti europei nei confronti della mobilità ecosostenibile. Secondo i dati diffusi dall’ACEA nel primo trimestre del 2017 le immatricolazioni di veicoli ad alimentazione alternativa (AFV) sono cresciute all’interno del mercato UE del 37,6%, sino a raggiungere le 212.945 unità. La categoria esaminata dall’associazione continentale dei costruttori comprende le vetture elettriche, le ibride e quelle alimentate a gas. In questo quadro i Paesi che hanno mostrato maggiore sensibilità sono stati la Spagna (+87,4%, 14.244 auto), la Germania (+67,5%, 23.857), la Gran Bretagna (+29,9%, 33.405), la Francia (+24,8%, 28.971).

L’Italia con 63.372 targhe (+17,2%) è il maggior mercato europeo per i veicoli ad alimentazione alternativa, di questo numero ben 46.020 sono vetture a gas. Nei primi tre mesi dell’anno il mercato europeo ha mostrato una crescita decisa per quello che riguarda la auto elettriche (+29,9%) e uno spunto interessante per le ibride plug-in, cioè dotate di un’autonomia a zero emissioni di alcune decine di chilometri (+13%). Insieme, questi due tipi di vetture hanno contato per 47.196 unità, contro le 36.322 dello stesso periodo del 2016. In particolare, per i veicoli a zero emissioni il mercato leader nella UE è stato la Francia (7.402 unità, +22,9%), davanti alla Germania (5.060, +117%) e al Regno Unito (4.634, +46,5%). L’Italia conferma nella classifica continentale il suo nono posto con 517 elettriche (+28%). Al di fuori dell’Unione, la Norvegia rimane in Europa uno dei mercati più importanti per le EV con 6.982 targhe nei primi quattro mesi del 2017 (+8,7%).

Secondo i dati ACEA forte è stata anche la crescita delle ibride standard, che nei primi tre mesi di quest’anno hanno raggiunto le 111.006 unità, con un +61,2% sullo stesso periodo di riferimento del 2016; in Italia da annotare un +56,6% con 15.304 unità. In crescita a livello continentale sono infine anche le auto a gas, con 54.743 targhe (+10,4%), ma appunto con 46.020 vetture è in questo caso l’Italia a fare la parte del leone, con una crescita dell’8%. Secondo Paese per vendite di vetture a gas risulta la Polonia, con 2.510 macchine.
 
 


 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Venerdì 12 Maggio 2017, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ancora più 500, ancora più crossover, ancora più tecnologica ecco in sintesi la nuova Fiat 500L
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009