L'italo-svizzero Edoardo Mortara  al volante della Venturi durante i test pre stagionali a Valencia

Formula E, ecco la griglia della 4^ stagione. Ad Hong Kong scatterà un campionato davvero elettrizzante

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

ROMA - Con l'ingaggio di Edoardo Mortara, lo svizzero con cittadinanza italiana che ha ben figurato nel campionato turismo tedesco (Dtm), da parte di Venturi e di Tom Blomqvist da parte del team Andretti, la griglia di partenza della quarta stagione della Formula E è completa. Il nuovo campionato del mondo scatterà da Hong Kong, dove si correranno due ePrix, il 2 e 3 dicembre.

La crescente importanza del circuito è confermata dai curriculum dei piloti che lo animano. Non solo in parecchi, otto per la precisione, hanno già gareggiato in Formula 1 e diversi ne hanno respirato l'aria, ma altri hanno maturato una grande esperienza in diversi campionati. A cominciare da quello Endurance. Proprio dal Wec arrivano due fuoriclasse come l'elvetico Neel Jani (messo a contratto dalla Dragon Racing) e Andrè Lotterer (ingaggiato dalla Techeetah), entrambi già vincitori del titolo iridato oltre che della 24 Ore di Le Mans.

Le conferme, importanti, sono quelle dei team protagonisti della scorsa stagione. Renault e.Dams, che al termine di questo campionato cederà il testimone a Nissan, si è affidata per la quarta volta a Sébastien Buemi e Nicolas Prost, grazie ai quali ha vinto anche i primi tre titoli a squadre. Audi Sport Abt ha fatto lo stesso il neo iridato Lucas di Grassi e Daniel Abt, così come Mahindra, che ha ribadito la fiducia a Felix Rosenqvist ed a Nick Heidfeld.

Il solo campione del mondo ad aver cambiato volante è Nelson Piquet jr, sfilato dall'ambizioso team Panasonic Jaguar Racing ai cinesi della Nio. Per fargli posto, la scuderia ha scaricato Adam Carroll, ma non il giovane neozelandese Mitch Adams. Almeno sulla carta, quello messo in piedi da Techeetah è un vero “squadrone” perché Lotterer raggiunge l'espertissimo Jean-Éric Vergne, vincitore dell'ultimo ePrix disputato. Il burrascoso divorzio di José Maria Lopez dalla Ds Virgin ha spalancato le porte della Formula E ad Alex Lynn, che aveva debuttato con una pole a New York qualche mese fa, che potrà far tesoro dell'esperienza di Sam Bird.

Anche il Dragon Racing è composto da un altro pilota confermato, il belga Jerome D'Ambrosio (pure lui già vincitore di una gara, seppur solo grazie alla squalifica di di Grassi), oltre che da Jani. I monegaschi di Venturi hanno manifestato fiducia al tedesco Maro Engel e preferito Mortara ad altri piloti sul mercato. L'Italia ha un altro pilota al via: Luca Filippi ha firmato per il team Nio dove troverà Oliver Turvey. Anche il binomio del team Andretti, che dalla prossima stagione si sfilerà per far posto a Bmw, è stato parzialmente rinnovato: oltre al “solito” portoghese Antonio Felix Da Costa c'è il 23enne inglese Blomqvist. Il giovane dispone anche della licenza di guida svedese ed arriva dal Dtm nel quale ha gareggiato per la casa bavarese.

  • condividi l'articolo
Giovedì 9 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10-11-2017 15:26 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti