Jose-Maria Lopez, campione del Wtcc ingaggiato dalla scuderia DS Virgin per vincere in Formula E

Formula E, Lopez (DS Virgin) e Frijns (Team Andrett) in "forse" per il GP di Monaco

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

MONTECARLO - «Non sono sicuro di poter gareggiare a Monaco», aveva spiegato qualche giorno fa Jose-Maria Lopez, il campione del Wtcc ingaggiato dalla scuderia DS Virgin per vincere in Formula E e nel frattempo schierato anche da Toyota nel Wec. Il richiestissimo pilota argentino è ancora in dubbio per sabato dopo essere stato costretto a saltare la 6 Ore di Spa-Francorchamps lo scorso week end.

Tutto è legato all'incidente di metà aprile a Silverstone, in seguito al quale i sanitari gli avevano imposto uno stop di almeno due settimane, soprattutto in vista dell'impegno singolo più importante dell'intero 2017, la 24 Ore di Le Mans. «Non prenderò parte ad alcuna altra gara se so che non mi posso riprendere bene», aveva sintetizzato Lopez.

Con il sesto posto ottenuto in Messico, il pilota argentino non ha finora gratificato troppo né il team né i suoi sostenitori, anche se ha disputato appena 4 ePrix collezionando anche due decimi posti ed un ritiro. Il suo eventuale sostituto sarebbe il britannico Alex Lynn, per il quale era già prevista la disputa delle tappe di New York, poiché sia l'argentino sia il compagno di squadra Sam Bird saranno di scena al Nürburgring nel Wec.

Raramente come alla vigilia di questo gran premio elettrico del Principato le notizie dall'infermeria sono così rilevanti. Anche l'olandese Robin Frijns rischia di non partire, anche se la sua partecipazione alla recentissima tornata delle prove del campionato Blancpain dovrebbe aver tranquillizzato il team Andretti. Al suo posto correrebbe Alexander Sims. La sensazione è che entrambi saranno in gara a Monaco, quinta delle 12 gare della Formula E 2016/2017.
 

  • condividi l'articolo
Sabato 13 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:20 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti