Il Benetti Fast 125 Lejos3

Benetti Fast 125, consegnata la quarta unità: tra i plus, motore Rolls Royce e doppia piscina

di Sergio Troise
  • condividi l'articolo
  • 10

VIAREGGIO - E sono quattro! Dopo Iron Man, Constance Joy e Skyler, Benetti ha consegnato la quarta unità della gamma Fast 125, una serie di super yacht di 38 metri per 8,23 in grado di conciliare le imponenti dimensioni con prestazioni velocistiche ed efficienza stupefacenti.

Si chiama Lejos3 l’unità numero 4 della serie Fast. Come quelle che l’hanno preceduta, è equipaggiata con Azipull Carbon 65 (AZP C65), sistema di propulsione innovativo realizzato in collaborazione con Rolls Royce con ampio impiego di materiali compositi. Obiettivo dichiarato: garantire ottime performance in termini di riduzione dei pesi e manovrabilità dell’imbarcazione.

Fra le innovazioni tecniche che caratterizzano la gamma Fast 125 merita di essere ricordata anche la carena D2P Displacement to Planing, progettata da Pierluigi Ausonio con il centro Ricerche e Sviluppo di Azimut Benetti. Grazie anche al wave piercer (disegno di prua che riduce la galleggiabilità nelle parti avanzate facendo in modo che l’onda sia attraversata e non sormontata) è possibile sfruttare lo yacht sia in modalità dislocante sia planante. In entrambi i casi viene assicurato il massimo comfort. Ma il top, ovviamente, lo si ottiene navigando in assetto dislocante, ottimizzando l’efficienza e riducendo i consumi.

Il design degli esterni, firmato da Stefano Righini, non è stato modificato. La barca conferma dunque le linee filanti e sportive e i quattro ponti, mentre lo studio Redman Whiteley Dixon ha elaborato il layout degli interni, declinato su questo modello nella configurazione Air, la più moderna delle tre opzioni (Air, Land e Sea) che Benetti offre agli armatori dei Fast 125’.

Le cabine a disposizione degli ospiti sono quattro, oltre a quella dell’armatore. Ovviamente non mancano un salotto con area dining interna sul main deck e un altro salottino sul ponte superiore, per finire con l’area del sun deck, interamente dedicata all’intrattenimento degli ospiti. Questi potranno scegliere tra due piscine, una standard sul ponte di coperta e una più grande realizzata su richiesta dell’armatore a prua del ponte superiore. Lo “spettacolo” sarà in scena al salone di Cannes, dal 12 al 17 settembre.
 

 

  • condividi l'articolo
  • 10
Domenica 13 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 15-08-2017 19:50 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-08-13 21:35:41
Immagino la bellezza,la comodità,la soddisfazione....proprio per noi pensionati INPS!!??
2017-08-14 14:44:38
guardo con orgoglio questo panfilo costruito "nel bel paese", e mi domando:.. "come e' bella la disuguaglianza", specialmente se la quasi totale ricchezza del paese, circa il 70%, si trova nelle ingorde mani di 390.000 egoisti e narcisiti individui. Certo, questi sono nati per dimostrare la loro materialistica superiorita' "patrizia", contro i rimanenti 59milioni e 600mila plebeil, di cui, mentre i 390mila patrizi si sciacquano anche i marroni con il denaro e con i panfili, allo stesso tempo....in questa bella fantomatica democrazia a...."mortem tua...e salute mia", c'e' gente che non ha neanche da mangiare. Continuate cosi, balordi fanatici, sfottendo gli esseri umani piu deboli, prima o poi la natura vi premiera' when the least expected.