WRC, riparte da Montecarlo una delle stagioni più avvincenti con 4 marchi al via

di Mattia Eccheli
MONTECARLO – Orfana di Volkswagen, il costruttore che ha dominato le ultime quattro edizioni, il World Rally Championship (WRC) riparte da Montecarlo, prima delle tredici tappe del circuito globale animato nel 2017 da quattro marchi: Hyundai, Ford, Citroen e Toyota. La gara della Costa Azzurra si snoda lungo oltre 382 chilometri per un totale di 17 cronometrate. Dal 2011 il vincitore della corsa è un francese. Sébastien Ogier, iridato in carica e primo nel 2014, 2015 e 2016, partirà con l'auto numero uno, che sarà tuttavia una Ford Fiesta WRC e non più una VW Polo R.

Con il Rally di Montecarlo, che si corre per l'85° volta, scatta una tra le stagioni più interessanti di sempre grazie alla presenza di ben quattro costruttori e, probabilmente, anche grazie alle correzioni al regolamento. Una risulterà particolarmente gradita a Ogier, che si è sempre lamentato di dover “spazzare” la pista agli avversari. La “nuova” formula è quella vecchia, cioè quella impiegata fino al 2014. Nella prima giornata i piloti scatteranno sulla base della classifica mondiale, mentre in quelle successive l'ordine sarà invertito rispetto alla Top 10 della graduatoria: chi è in testa parte come decimo.

I costruttori potranno inoltre schierare tre auto (più potenti rispetto al passato, fino a 380 CV) e le migliori due raccoglieranno punti per la classifica iridata. Una soluzione che dovrebbe arricchire lo spettacolo, soprattutto se una macchina non sarà nettamente superiore alle altre. Il nuovo calendario ha imposto il pendolarismo sudamericano con le prove non più consecutive di Messico e Argentina (sono inframezzate dalla gara in Corsica, anticipata all'inizio di aprile) che costringerà le scuderie ad una doppia trasferta. Settembre è stato liberato da ogni gara (l'anno scorso era stato inserito il Rally di Cina, poi cancellato), mentre la tappa conclusiva è stata ancora assegnata all'Australia (17-19 novembre).

Questo il calendario completo: Montecarlo (misto) 20-22 gennaio, Svezia (neve) 10-12 febbraio, Messico (sterrato) 10-12 marzo, Francia (asfalto) 7-9 aprile, Argentina (sterrato) 28-30 aprile, Portogallo (sterrato) 19-21 maggio, Italia (sterrato) 9-11 giugno, Polonia (sterrato) 30 giugno –        2 luglio, Finlandia (sterrato) 28-30 luglio, Germania (asfalto) 19-20 agosto, Spagna (misto) 6-8 ottobre, Regno Unito (sterrato) 27-29 ottobre e Australia (sterrato) 17-19 novembre.
 
 


 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Martedì 17 Gennaio 2017, 20:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Comunque vada sarà un successo. Due vittorie in tre gare e un ottimo secondo posto. Vettel guida dall’inizio il Mondiale Piloti ed ora la Ferrari è in testa anche in quello...
La concept car Renault R.S. 2027 Vision esplora il futuro della Formula 1
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RIVOLUZIONE
Le retromarce, l'inversione di marcia, i posteggi e le uscite dalle aree di parcheggio, ma...
OCCHIO ALLA BICI
Ciclisti in strada
ROMA - Novità sostanziose in vista per gli amanti delle due ruote senza motore e...
AVVIO INASPETTATO
Thierry Neuville (Hyundai) ha vinto il tour de Corse
AJACCIO – Difficile immaginare un avvio più intrigante: con il successo di Thierry...
WTCC
Tiago Monteiro
MARRAKECH – Il fine settimana inaugurale (dopo le prove generali di Monza) del FIA World...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009