La Porsche 911 GT2 RS

La Porsche Carrera più potente della storia. La 911 GT2 RS ha il boxer biturbo da 700 cv

di Nicola Desiderio
  • condividi l'articolo

STOCCARDA - Un giorno ci sarà una 911 con 911 cavalli? Chissà. Nel frattempo c’è King Kong. Così l’ha definita Mark Webber quando in luglio, al Festival of Speed di Goodwood, ha presentato la nuova GT2 RS, ovvero la 911 più potente di sempre con i suoi 700 cv, tutti partoriti dalla madre di tutte le battaglie: il 6 cilindri boxer biturbo da 3,8 litri con cambio doppia frizione a 7 rapporti capace di imprimere prestazioni incredibili: 340 km/h di velocità massima, 0-100 km/h in 2,8 secondi e 0-200 km/h in 8,3 secondi.
 

L’ex pilota australiano – 215 gran premi di Formula 1 con Minardi, Jaguar e Red Bull e un campionato mondiale Endurance nel 2015 proprio con la Porsche – ha inoltre spifferato di averla già guidata al Nürburgring e di aver raggiunto sul rettifilo principale i 338 km/h scatenando le illazioni sul tempo che la GT2 RS avrebbe già segnato su quello che Jackie Stewart definì “Inferno Verde”: 6’47”3 che batte il 6’52”01 della Lamborghini Huracàn Performante LP640-4.

King Kong dunque mata il Toro e persino la sorella 918 da un milione di euro (6’57”) pur costando meno di un terzo – 293.732,01 euro per la precisione – ma è soprattutto la 911 che ancora una volta batte se stessa stupendo il mondo, forse ancor più di un gorilla gigante che si arrampica sull’Empire State Building. Di sicuro la nuova GT2 RS è un’autentica belva affamata d’asfalto, con le sue enormi bocche ricavate per dare aria ai freni, ai radiatori e agli intercooler che vengono spruzzati d’acqua per raffreddare l’aria aspirata. E poi una miriade di sfoghi, deviatori e l’enorme alettone posteriore: tutto per assicurare la massima deportanza senza intaccare minimamente l’inconfondibile fisionomia della 911.
 

 

Ma l’altra chiave fondamentale per le prestazioni è la leggerezza: solo 1.470 kg che danno un rapporto peso/potenza di 2,1 kg/cv. Merito di tutti i materiali applicati in modo ancora più intenso con il pacchetto Weissach che taglia altri 30 kg grazie ai cerchi in magnesio, al rollbar in titanio, al carbonio usato per il tetto e, per la prima volta su un’auto stradale, persino per alcune parti delle sospensioni. Un’auto pura, per gustare il lato più selvaggio della 911, perché qui non c’è la trazione integrale e i soli incaricati di trasmettere la cavalleggeri tedesca sono gli enormi pneumatici posteriori 325/30 ZR21 che sono sterzanti e fanno sembrare la GT2 RS un’auto partorita dall’immaginazione più che dalla tecnica. Eppure è stata la fantasia la sua prima passerella, grazie al videogioco Forza Motorsport 7. E per fortuna, la fantasia supera sempre la realtà.

  • condividi l'articolo
Venerdì 6 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 07-10-2017 23:20 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti