Bmw i8 Protonic Frozen Edition, anche per la coupé del futuro è l'ora delle edizioni speciali

di Giampiero Bottino
GINEVRA - Bmw è stato il primo costruttore a inventarsi un sub-brand – contraddistinto dalla lettera “i” – nel quale concentrare i modelli a propulsione alternativa che anticipano la mobilità sostenibile di domani. Una scelta che ha fatto scuola (altri competitor si sono affrettati a imitarla) e che il gruppo di Monaco sostiene con decisione, deciso a difendere il proprio ruolo di apripista.

In attesa delle novità già annunciate (l'appuntamento con una nuova “i” è fissato nel 2021) il marchio bavarese tiene desta l'attenzione sulle due proposte già a listino, la compatta i3 a propulsione elettrica e la i8, supersportiva dal look futuristico. Grazie al sistema ibrido plug-in nel quale collaborano un 3 cilindri turbo 1.5 a benzina da 231 cv è un'unità elettrica da 131, questa scenografica coupé vanta un'accelerazione 0-100 in 4,3 secondi con consumi quasi incredibili (nell'ordine dei 30 km/litro) e un'autonomia elettrica vicina al 25 km (reali) nel traffico urbano.

Proprio alla i8 è stato affidato il compito di ribadire la vocazione “elettrica” del marchio, unitamente alla 530e iPerformance, fugacemente apparsa sulla stand del Salone per offrire al responsabile del marchio Ian Robertson di ricordare, nella consueta conferenza stampa, come Bmw abbia finora venduto più vetture ibride plug-in (quasi 100.000) di qualsiasi altro costruttore premium (Lexus esclusa).

L'onore (e l'onere) di rappresentare la strategia verde di Monaco è toccato a una serie speciale da nome interminabile, inversamente proporzionale alla tiratura limitata. La Bmw i8 Protonic Frozen Black Edition sarà disponibile da aprile con un prezzo non indicato, ma sicuramente tutt'altro che low cost, visto che il listino della i8 standard sfiora in Italia i 140.000 euro. A caratterizzare la nuova versione (e a definirne il nome) concorre la vernice della scocca Protonic Frozen Black, combinata con qualche “pennellata” di Frozen Grey metallizzato che conferiscono alla carrozzeria una lucentezza setosa di raffinata eleganza.

Nel corso dell'anno questa esclusiva new entry verrà affiancata da una “gemella diversa” denominata Frozen Yellow Edition che deve il nome alla sofisticata verniciatura realizzata apposta per lei da Bmw Individual, la divisione specilizzata nella pesonalizzazione delle vetture dell'elica biancoblù. Ad accomunare le due versioni provvedono soprattutto le cuciture decorative gialle a contrasto che caratterizzano le sedute e la consolle centrale, oltre che i pannelli delle porte e i tappetini.
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Lunedì 13 Marzo 2017, 14:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Un flash della recente storia italiana attraverso la storia della Piaggio. Al pari di altre grandi aziende come Fiat e Pirelli, la società di Pontedera ha legato la sua evoluzione e i suoi...
Toyota al salone di Ginevra 2017. Intervista ad Andrea Carlucci
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
NUOVE REGOLE UE
Due seggiolini con lo schienale
ROMA - “Ad oggi non è prevista alcuna sanzione per chi continuerà a usare i...
SICUREZZA AL VOLANTE
Il manichino big size
ROMA - Anche i crash test dummies, i manichini usati per provare la sicurezza dei veicoli, si...
TEST AUSTRALIA
Maverick Vinales domina anche la terza giornata di test in Australia
PHILLIP ISLAND - Maverick Vinales ha dominato anche il terzo giorno di test della Motogp sul...
IL NUOVO GIOIELLO
La Ferrari SF70H
MARANELLO - Si chiama SF 70 H, dove la h sta per la motorizzazione Hybrid, la Ferrari che...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009