BMW Serie 5 Touring, arriva la signora in lungo. Anche lei parcheggia da sola

di Giampiero Bottino
GINEVRA - Sviluppata appositamente per le esigenze dei consumatori europei, dove spesso (è il caso di mercati importanti come la Germania e ancor più l’Italia) è la variante di carrozzeria largamente maggioritaria, la Serie 5 Touring svelata a Ginevra segue di pochi mesi il debutto ufficiale della berlina con cui condivide le risorse tecnologiche che fanno del modello baricentrico della gamma Bmw, giunto alla settima generazione (quinta per la Touring), un punto di riferimento in termini di dinamica di guida, funzionalità e intelligenza delle soluzioni volte a semplificare e rendere più sicura la vita a bordo.
 
 


Tra le innovazioni condivise con la capofamiglia non manca, per esempio, né l’innovativo “Gesture control” che consente di passare da una funzione all’altra con semplici e intuitivi gesti della mano, senza bisogno di toccare il display flottante ad alta risoluzione da 10,25 pollici che si erge al centro della plancia, affiancandosi ai sistemi più convenzionali come la gestione vocale, quella tattile e quella affidata alla manopola rotante dell’iDrive Controller.

Anche nella declinazione station wagon la Serie 5 può essere parcheggiata a distanza, tramite il telecomando integrato nel dispositivo di accensione keyless, né mancano i dispositivi di assistenza che offrono un congruo e convincente assaggio della guida automatizzata che ci attende in un futuro neppure troppo lontano. Per quanto riguarda le caratteristiche specifiche di una station wagon, la regolazione automatica dell’assetto consentita dalle sospensioni pneumatiche di serie aiuta a compensare la distribuzione dei pesi che in una familiare essere soggetta a variazioni significative. La capacità di carico, infatti, è cresciuta fino a 120 kg rispetto alla precedente generazione (ora è di 720-730 kg a seconda delle versioni), ed è cresciuto anche il volume del vano, ora compreso tra 570 e 1.700 litri.
 


La gamma motori al momento del lancio comprende quattro unità, i 4 cilindri 2.0 a benzina da 252 cv della 530i e turbodiesel da 190 cv della 520d e i 6 cilindri in linea 3.0 da 340 cv della 540i xDrive e da 265 cv della 530d Touring, disponibile sia a trazione posteriore che integrale xDrive. Tutte le motorizzazione sono abbinate di serie a un cambio automatico Steptronic a 8 rapporti ad eccezione del turbodiesel meno potente che lo offre come optional in alternativa alla trasmissione manuale a 6 marce.

Regina dello stand, la Serie 5 Touring ha potuto contare a Ginevra su un trio di “damigelle” d’eccezione: le tre varianti di carrozzeria della Serie 4 (Coupé, Cabrio e Gran Coupé) si sono presentate in Svizzera dopo i recente restyling che ne ha modificato look e contenuti.
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Mercoledì 12 Aprile 2017, 18:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Comunque vada sarà un successo. Due vittorie in tre gare e un ottimo secondo posto. Vettel guida dall’inizio il Mondiale Piloti ed ora la Ferrari è in testa anche in quello...
Ferrari XX Programmi, la FXX K regina del Mugello
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RIVOLUZIONE
Le retromarce, l'inversione di marcia, i posteggi e le uscite dalle aree di parcheggio, ma...
OCCHIO ALLA BICI
Ciclisti in strada
ROMA - Novità sostanziose in vista per gli amanti delle due ruote senza motore e...
AVVIO INASPETTATO
Thierry Neuville (Hyundai) ha vinto il tour de Corse
AJACCIO – Difficile immaginare un avvio più intrigante: con il successo di Thierry...
WTCC
Tiago Monteiro
MARRAKECH – Il fine settimana inaugurale (dopo le prove generali di Monza) del FIA World...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009