Salone di Ginevra 2017: muscoli, grinta, dinamismo. Ora i Suv dominano la scena

di Giampiero Bottino
GINEVRA - La scalata dei Suv continua senza soste, e Ginevra lo testimonia a suon di novità. A cominciare – non solo per spirito di bandiera – dalla prima escursione nel settore di un simbolo della sportività all’italiana: lo Stelvio interpreta le ruote alte secondo lo spirito e la tradizione Alfa Romeo, abbinando l’eleganza stilistica all’eccellenza dinamica evidenziate al Salone dall’esclusiva “First edition” spinta dal 2.0 turbo a benzina da 280 cv e dalle due Super con il turbodiesel 2.2 da 180 o 210 cv.
 
 


Al gran ballo delle debuttanti partecipa anche DS, che entra nel mercato europeo dei Suv con la DS7 Crossback, il primo modello sviluppato dopo che il brand ha conquistato la piena autonomia. Cinque motori (tre benzina e due diesel) da 130 a 225 cv e la promessa di un’ibrida plug-in da 300 cv e 60 km di autonomia elettrica in arrivo nel 2019. C’è chi si avventura in territori inesplorati e chi vanta in questo settore una lunga esperienza. In questa pattuglia militano alcune protagoniste assolute della rassegna. Come la nuova Volvo XC60 che concentra una spiccata personalità e un look affascinante in dimensioni meno impegnative e più gestibili rispetto alla più grande XC90, con cui condivide le tecnologie più evolute, la sicurezza esemplare e una gamma motori che coniuga sobrietà e prestazioni elevate. Non è da meno la Range Rover Velar (eredita il nome dal primo prototipo di Range Rover) con le sue linee filanti e sportive, nobilitate dallo straordinario equilibrio delle proporzioni. Anche in questo caso, tecnologie e motori (da 180 a 380 cv) sono il meglio a disposizione di un marchio che sembra non sbagliare un colpo.

L’altra icona del fuoristrada mondiale risponde con il nuovo Compass che ha tratto evidente beneficio dagli aggiornamenti estetici, migliorando il comportamento su strada e mantenendo intatte le eccellenti capacità off-road che fanno parte integrante del Dna Jeep. In questa parata di stelle non può ovviamente mancare il primo gruppo automobilistico mondiale, determinato a presidiare ogni segmento e nicchia del mercato, quando non a inventarne di nuovi. Come potrebbe fare, una volta avviato alla produzione di serie, l’aggressivo Q8 Sport Concept che anticipa una nuova generazione di Suv Audi capaci di combinare dinamismo ed efficienza. Lo dimostra il sistema di propulsione mild hybrid da 476 cv e 700 Nm di coppia massima il cui 6 cilindri turbo 3.0 garantisce performance elevatissime (275 km orari di velocità massima, 4,7 secondi nell’accelerazione 0-100), con consumi degni di un 4 cilindri. L’affianca sullo stand, in prima europea, il muscoloso SQ5 Tfsi che grazie al 6 cilindri 3.0 da 354 cv si colloca al vertice della gamma del rinnovato Suv compatto di Ingolstadt.

Da parte sua, Volkswagen celebra l’anteprima europea della Tiguan Allspace che, grazie alla lunghezza aumentata di 21,5 cm, offre più spazio a passeggeri (è disponibile anche a sette posti) e ai bagagli, visto che il volume a loro disposizione è cresciuto di 145 litri nella conformazione minima e di 265 (a 1.920 litri) in quella massima. Mentre Skoda amplia l’offerta Kodiaq con l’avventurosa versione Scout e la brillante Sportline.
Per quanto riguarda il fronte francese, Renault presenta una significativa evoluzione del suo Captur, rinnovato nel look e nella connettività, mentre sotto un “vestito” sbarazzino e coloratissimo Citroën anticipa con la C-Aircross Concept il suo prossimo Suv di segmento B. A cavallo della frontiera (diciamo così) tra Francia e Germania si colloca oggi la Opel con il Crossland X, versatile crossover urbano che affianca Mokka X nella fascia più vivace del mercato.

Come sempre molto attivi i costruttori asiatici, con in testa Nissan che presenta un pezzo da novanta del settore come il Qashqai, reduce da un accurato restyling e destinato a essere equipaggiato con il Pro Pilot, sistema di guida autonoma su corsia singola in autostrada. Se Subaru svela la nuova generazione della XV che tiene a battesimo la nuova piattaforma globale della casa delle Pleiadi, Mitsubishi con la Eclipse (nome storico per il marchio, seppur in tutt’altra configurazione di carrozzeria) Cross introduce il nuovo linguaggio stilistico del brand con un grintoso crossover che riecheggia le linee di una coupé. Svolta estetica anche alla SsanYong, che l’anticipa con l’intrigante Xavl Concept, ipotesi di Suv a 7 posti. Al fascino dell’avventura non sfugge neppure l’ovattato mondo delle supercar. Lo dimostra Bentley con la versione top Mulliner del Bentayga, il Suv più costoso del mondo con un listino italiano che parte da 217.500 euro.
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Sabato 11 Marzo 2017, 15:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Un flash della recente storia italiana attraverso la storia della Piaggio. Al pari di altre grandi aziende come Fiat e Pirelli, la società di Pontedera ha legato la sua evoluzione e i suoi...
Toyota al salone di Ginevra 2017. Intervista ad Andrea Carlucci
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
NUOVE REGOLE UE
Due seggiolini con lo schienale
ROMA - “Ad oggi non è prevista alcuna sanzione per chi continuerà a usare i...
SICUREZZA AL VOLANTE
Il manichino big size
ROMA - Anche i crash test dummies, i manichini usati per provare la sicurezza dei veicoli, si...
TEST AUSTRALIA
Maverick Vinales domina anche la terza giornata di test in Australia
PHILLIP ISLAND - Maverick Vinales ha dominato anche il terzo giorno di test della Motogp sul...
IL NUOVO GIOIELLO
La Ferrari SF70H
MARANELLO - Si chiama SF 70 H, dove la h sta per la motorizzazione Hybrid, la Ferrari che...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009