Il magazine britannico Autocar che ha ricostruito un bozzetto del probabile aspetto del prossimo Duster

Dacia Duster, nel 2024 nuova generazione ancora più Suv. Possibile il successivo debutto del propulsore ibrido da 138 cv

  • condividi l'articolo

La prossima generazione di Dacia Duster prevista per il 2024, pur restando fondamentalmente “la stessa auto”, avrà una caratterizzazione suv ancora più spiccata, un abitacolo più spazioso e potrà adottare lo stesso propulsore ibrido di origine Renault - lo stesso della Jogger - e che oggi è utilizzato dala Clio E-Tech. E ci saranno tante altre novità come un sistema di fissaggio modulare sul tetto che può anche ospitare una tenda da campeggio. Lo afferma il magazine britannico Autocar che ha ricostruito un bozzetto del probabile aspetto del prossimo Duster. Dacia si sta impegnando per garantire che la sua ammiraglia suv rimanga fedele al listino conveniente anche mentre si espande elettrificando la sua gamma di prodotti nell’ambito della strategia di trasformazione ‘Renaulution’.

Parlando con Autocar, il capo del prodotto Duster Julien Ferry aveva sottolineato che il successore del modello attuale resterà immutato nei valori. «Il suo ruolo è quello di fornire un ottimo rapporto prezzo/caratteristiche - aveva detto - e deve rivolgersi a questi clienti che cercano un’auto semplice che possa andare fuoristrada», sottolineato che le capcità fuoristrada del prossimo Duster saranno una priorità. Lo stesso Denis Le Vot, Ceo di Dacia, aveva affermato in precedenti occasioni che il marchio «sfrutterà al massimo l’architettura CMF-B dell’Alleanza Renault-Nissan-Mistubishi», già utilizzata da Dacia Sandero, come parte di una strategia per portare tutti i propri modelli su un’unica piattaforma.

Questo aprirà la strada per portare d un certo punto del ciclo vita sulla prossima generazione di Duster lo stesso propulsore ibrido da 138 Cv che sarà presto lanciato su Dacia Jogger. Un Duster elettrico - scrive Autocar - non è invece previsto nel breve-medio termine, anche se il prossimo Sandero, in arrivo nel 2028, prevede oltre alle opzioni ICE quella EV. Tuttavia, l’architettura CMF-BEV della casa madre Renault per i veicoli elettrici è strettamente correlata alla struttura CMF-B convenzionale utilizzata per Duster, il che rende possibile la produzione di auto diverse nello stesso luogo e persino sulla stessa linea.

  • condividi l'articolo
Giovedì 27 Ottobre 2022 - Ultimo aggiornamento: 30-10-2022 07:31 | © RIPRODUZIONE RISERVATA