La MV Agusta Brutale 1000 Serie Oro

Anche le regine sono nude: la grinta naked protagonista all'Eicma 2018

di Francesco Irace
  • condividi l'articolo

MILANO - C’è chi le chiama naked, chi nude (in italiano), chi scarenate: la sostanza però non cambia. Rappresentano, insieme a quello delle enduro stradali, il secondo segmento più importante dell’intero mercato moto italiano e possono avere stili e caratteristiche tecniche molto diversi tra loro. Ad Eicma se ne sono viste tante, alcune più classiche, altre più innovative. E altre ancora che invece, come vuole la tendenza degli ultimi anni, uniscono passato e presente, mescolando look vintage e tecnologie moderne.
Tra le proposte più interessanti in tal senso c’è sicuramente la Honda CB650R, dal look retrò e futuristico allo stesso tempo. Riprende il linguaggio stilistico della CB1000R e lo reinterpreta in una chiave ancora più attuale. Snella, compatta, leggera e con un faro a Led ad indicare la strada, è spinta da un quattro cilindri in linea da 95 cv con controllo della trazione e frizione antisaltellamento, ed è disponibile anche nella versione depotenziata per neopatentati.
 

 

Ugualmente affascinante e fortemente evocativa è anche la Suzuki Katana, che richiama soprattutto nel frontale l’omonima gloriosa moto lanciata nel 1981. Non è però adatta ai principianti, perché sotto l’abito sobrio e vintage si nasconde il quattro cilindri della GSX-R1000 K5 rivisitato, da ben 150 cv. BMW porta invece a Milano, tra le altre cose, la R 1250 R, che si aggiorna soprattutto nella sostanza. È infatti ora equipaggiata con il nuovo motore boxer a fasatura variabile da 1.254 cc, capace di erogare una potenza di 136 cv e 124 Nm.
Da Borgo Panigale arriva la nuova Hypermotard, più aggressiva, più snella e sempre più peperina, con i 114 cv del bicilindrico Testastretta 11° da 937 cc gestiti dal pacchetto elettronico che fa capo alla nuova piattaforma inerziale IMU di Bosch; per i più smaliziati c’è la versione SP con sospensioni Ohlins e cambio elettronico Up&Down. Nuovo design anche per il Monster 821, che debutta pure nella nuova versione Stealth.
 

 

Altra novità italiana estremamente interessante è la nuova MV Agusta Brutale 1000 Oro, di cui saranno prodotti solo 300 esemplari numerati, tutti impreziositi dal motore a quattro cilindri da 208 cv di potenza massima, che possono salire fino a 212 con scarico e centralina dedicati. Monta sospensioni Ohlins, freni Brembo, piattaforma inerziale IMU per la gestione dell’elettronica e numerosi elementi in fibra di carbonio. Restando in Italia, spiccano anche le nuove proposte di Benelli: dalla 752S – una naked media che adotta un bicilindrico quattro tempi da 77 cv attorno al quale è stata sviluppata anche la Leoncino 800, concept che potrebbe arrivare in versione definitiva magari il prossimo anno proprio qui a Eicma – alle nuove Leoncino 250 e Imperiale 400. Debutta, invece, in versione definitiva, ma con un design da prototipo, la Husqvarna Svartpilen 701. Le sue carte vincenti sono linee futuristiche, stile minimalista, sospensioni regolabili e un monocilindrico da 692 cc da 75 cv e 72 Nm abbinato al ride by wire. Kawasaki lancia la nuova Z400 pensando al pubblico più giovane, con look moderno e motore da 45 cv, e la W800 per chi invece predilige le modern-classic eleganti.
 

 

Tornando, invece, alle moto che si ispirano al passato, troviamo allo stand Yamaha una XSR700 XTribute, che evoca nel look la vecchia e gloriosa XT500 presentata più di 40 anni fa. Infine, per quanto riguarda le elettriche a Eicma debuttano la nuova Energica Bolid E (160 cv e 200 Nm), la Fantic Caballero elettrica, e soprattutto la LiveWire, prima Harley-Davidson a zero emissioni attesa sul mercato nel 2019. È un modello che farà sicuramente discutere e soprattutto è una moto che segna l’inizio di una nuova era, non solo per Harley: perché se un marchio come quello statunitense lancia sul mercato una moto elettrica (annunciandone altre a breve termine), vuol dire che qualcosa, anche nel mondo delle due ruote, sta definitivamente cambiando.
 

  • condividi l'articolo
Mercoledì 14 Novembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:49 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti