Jean-Philippe Imparato, ceo di Alfa Romeo

Alfa Romeo svilupperà nuovo modello negli Usa. Imparato: «B-Suv non si chiamerà Brennero»

  • condividi l'articolo

TORINO - Il mercato auto degli stati uniti ‘è fondamentalè per alfa romeo e sarà qui che il marchio del gruppo stellantis svilupperà una nuova auto che sarà lanciata sul mercato nel 2027. Lo ha annunciato Jean-Philippe Imparato, ceo di Alfa Romeo (gruppo Stellantis), in un incontro con la stampa. «Il modello previsto nel 2027 sarà sviluppato negli Usa ma non sarà prodotto nell’area Nafta. Sarà lanciato in tre mercati, Nord America, Europa e Cina», ha detto Imparato, spiegando che l’idea di progettare questo nuovo modello negli Stati Uniti è dettata dal fatto di realizzare un’ auto che possa rispondere alle esigenze di mercato globali.

«Io voglio restare in America e - come marchio premium - ho bisogno di essere almeno su tre mercatì, ha continuato Imparato, indicando che la decisione di Sergio Marchione (ex ceo di Fca, il gruppo che nel 2021 si è unito a Psa dando vita a Stellantis, ndr) di riportare Alfa Romeo negli Usa è stata giusta e che va mantenuta. ‘A fine 2022 verrà deciso che tipo di architettura avrà (sedan, Suv, crossover) ma comunque non sarà un grande Suv, non aspettatevi un modello tipo Bmw X5 o X6’, ha precisato Imparato, continuando a parlare della nuova vettura. Per quanto riguarda il portafoglio prodotti, in merito all’atteso B-Suv di Alfa Romeo, che sarà presentato nel 2024, ‘probabilmente a marzo 2024’, il manager ha detto che «non si chiamerà Brennero (come inizialmente ipotizzato). Stiamo riflettendo sulla naming strategy di Alfa Romeo da qui al 2030 e il nome del B-Suv sarà qualcosa di molto rispettoso della storia del marchio». 

  • condividi l'articolo
Venerdì 29 Luglio 2022 - Ultimo aggiornamento: 30-07-2022 15:01 | © RIPRODUZIONE RISERVATA