l ad di Fca Mike Manley

Fca, Manley, ritardo nel lancio modelli. Causa Covid media slittamento 3 mesi. Ripresa potrà essere sorpresa

  • condividi l'articolo

 TORINO - Il lancio dei modelli di Fca sarà in qualche caso rinviato a causa del Coronavirus, ma non ci sarà alcuna cancellazione. Lo ha detto l’ad di Fca Mike Manley. Il ritardo sarà in media di tre mesi. L’Italia è stata colpita «molto molto duramente» dalla crisi da covid-19 ma la «ripresa potrebbe rappresentare una sorpresa». Lo ha detto l’amministratore delegato di Fca, Mike Manley, presentando i risultati del primo trimestre 2020 del gruppo automobilistico.

Manley ha ricordato il piano di riaperture per il nostro Paese che vedrà gli impianti «ripartire progressivamente» con i primi già al lavoro dal 27 aprile «prima della fine del lockdown nazionale», grazie anche al protocollo sulla sicurezza siglato tra Fca e i sindacati, che è «stato un modello per tutta l’industria italiana». Restando in Italia, per quanto riguarda il marchio Maserati, Manley ha detto che il Maserati Day è rinviato «a quando ci si potrà muovere di nuovo liberamente e potrete venire», sottolineando che comunque il piano di rilancio del marchio del Tridente prosegue e non ci sono «rinvii sui lanci dei nuovi modelli».

  • condividi l'articolo
Mercoledì 6 Maggio 2020 - Ultimo aggiornamento: 08-05-2020 08:48 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti