Veicoli elettrici in distrubuzione

Incentivi fino al 30 giugno 2021 anche per Euro 6 (fino a 3.500 euro) e veicoli commerciali (da 800 a 8.000 euro)

  • condividi l'articolo
  • 2

ROMA - Per tutto il 2021, ulteriori incentivi fino a 4 mila euro per l’acquisto di auto elettriche e ibride. Per sei mesi, incentivi fino a 3500 euro per le auto Euro 6, anche diesel e benzina. È quanto prevede la bozza di una riformulazione di emendamenti alla Manovra in tema di aiuti al settore automotive. Sono previsti incentivi anche per i veicoli commerciali (fino al 30 giugno 2021): da 800 euro - per mezzi fino a 2 tonnellate diesel o benzina senza rottamazione di un vecchio veicolo - a 8 mila euro per veicoli elettrici da 3,3 a 3,5 tonnellate con rottamazione di un vecchio veicolo.

Gli incentivi vengono parametrati sulle emissioni delle auto da acquistare: se vanno da 0 a 60 grammi di anidride carbonica per chilometro (sostanzialmente auto ibride ed elettriche) e l’acquirente rottama un’ auto con più di 10 anni, gli aiuti dallo Stato ammontano a 2 mila euro, a condizione che anche il concessionario pratichi uno sconto analogo. Gli incentivi si dimezzano se non c’è rottamazione. L’ auto nuova non può costare più di 50 mila euro. Per questa categoria, vengono stanziati 120 milioni. Gli incentivi valgono per tutto il 2021. Per emissioni tra 61 e 135 grammi di anidride carbonica per chilometro, con rottamazione, il contributo statale è di 1500 euro, se il venditore ne applica uno da 2 mila. L’ auto nuova deve essere di una classe non inferiore ad Euro 6 di ultima generazione e con un prezzo massimo di 40 mila euro. Per questa categoria, in manovra vengono stanziati 250 milioni. Gli incentivi valgono fino a giugno 2021. Per i veicoli commerciali viene stanziato un fondo da 50 milioni: gli incentivi valgono fino a giugno 2021.

  • condividi l'articolo
  • 2
Venerdì 18 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento: 21-12-2020 10:34 | © RIPRODUZIONE RISERVATA