Concorso Italiano a Monterey, Best of Show alla Bizzarrini 5300 Strada

Concorso Italiano a Monterey, grande successo per l’edizione 2022. Festa auto tricolore con Best of Show alla Bizzarrini 5300 Strada

  • condividi l'articolo

MONTEREY - Giunto alla 37ma edizione, Concorso Italiano resta nell’ambito della Monterey Car Week la più grande celebrazione in terra americana del mito dell’auto tricolore, del nostro storico ‘saper disegnarè e ‘saper progettarè la Bella Automobile. Dopo la cancellazione dell’evento fisico del 2020 (fu solo virtuale) e l’edizione contingentata nel 2021, con il solo pubblico americano, Concorso Italiano 2022 si è chiuso con un bilancio più che posiitvo con circa 4.000 partecipanti tra collezionisti e appassionati e oltre 1.000 modelli esposti sul fairway del Bayonet & Black Horse Golf Course a Seaside in California. «Quest’anno abbiamo celebrato Maurizio Corbi, senior designer di Pininfarina, Mariella Mengozzi e Benedetto Camerana del Mauto di Torino - ha detto Tom McDowell presidente di Concorso Italiano - Il pubblico americano apprezza sempre la presenza dei protagonisti italiani, specialmente quando hanno esperienze coinvolgenti da raccontare».

E Raffaello Porro co-organizzatore di Concorso Italiano ha aggiunto che quest’anno l’evento è stata «una festa delle auto italiane sotto al sole californiano, un evento che cresce restando fedele al suo Dna e che già pensiamo a organizzare per la prossima edizione, sabato 19 agosto 2023». Il Best in Show Award del Concorso Italiano 2022 è stato assegnato alla Bizzarrini 5300 Strada del 1967 di Billy Hibbs (Texas) - presente per la terza volta a questo evento - che è arrivato a Monterey dopo tre giorni di un viaggio avventuroso bucando due volte i pneumatici del rimorchio deserto del Mojave. Billy Hibbs ha ritirato lo splendido trofeo per il Best in Show Award disegnato da Fabrizio Giugiaro e realizzato da Davide Palmisano di SuperStile. Il premio alla carriera Bella Macchina Award è invece andato al senior designer di Pininfarina Maurizio Corbi e al direttore del Museo Mauto di Torino Mariella Mengozzi, entrambi protagonisti della Hall of Fame di Concorso Italiano 2022. «Sono molto orgoglioso ed emozionato di essere in questo luogo meraviglioso - ha commentatato Corbi - e di ritrovarmi circondato da capolavori che hanno influenzato la mia carriera di car designer e di auto che mi hanno visto protagonista nella loro definizione stilistica. Mi sento di consigliare a tutti giovani designer di studiare la storia del car design in quanto le maggiori ispirazioni vengono proprio dal passato».

Anche Mariella Mengozzi direttore di Mauto, ha sottolineato che «è fantastico essere a Concorso Italiano, un evento di grande partecipazione, un meraviglioso tributo alle auto italiane, della quali sono orgogliosa di promuovere la storia in tutto il mondo come direttore del Mauto. Il museo vanta una carriera lunga 90 anni ed è diventato un riferimento internazionale. Il nostro obiettvo è che tutti voi appassionati e collezionisti di auto siate parte integrante della nostra missione di trasmettere la cultura dell’automotive alle generazioni future e ai giovani, soprattutto in un momento così particolare per il settore automotive». Il Valentino Balboni Award 2022 - realizzato dal giovane artista carpigiano Daniel Bund - è stato assegnato alla Lamborghini Diablo Roadster di Robert Fulton proprio da Valentino Balboni. Ricordo ancora quando Valentino Balboni mi fece provare in fabbrica la Lamborghini Diablo che posseggo oggi. Ritrovarsi dopo tanti anni - ha detto Fulton - ed essere premiato da lui, è qualcosa di unico al mondo«. La Maserati 3200 GT Spyder di John Gove, presidente del Maserati Owners Club Australia, h invece vinto il Doug Magnon Preservation Award. Questo l’elenco delle auto Best of Marque al Concorso Italiano.

Alfa Romeo 6C 2500 SS 1947 di George e Sibet Alspaugh - San Diego (CA); De Tomaso Pantera Group 4 del 1972 di Gary Spratling - Tiburon (CA); Ferrari 330 GTC del 1966 di Joe Martinetto - Monterey (CA); Fiat Dino Spider del 1969 di Bruce e Peggy Wanta - Bellevue (WA); Lamborghini 400 GT 2+2 del 1966 di Alan Pliska - Hermosa Beach (CA); Lancia Flavia 2000 del 1971 di Bryan Wright - San Jose (CA); Maserati 3500 Spider del 1959 di Phil White; MV Agusta Sport E 150 cc del 1952 di Joey Shimoda - Los Angeles (CA); Pegaso Z-102 Panoramica del 1956 di Cindy e Karl Baker - Simi Valley (CA) e infine Bizzarrini 5300 Strada del 1967 di Billy e Tisa Hibbs - Tyler (TX). Scambio di riconoscimenti anche tra Cesare Gasparri Zezza, pronipote di Ignazio e Franca Florio (arrivato a Concorso Italiano dopo un coast to coast a bordo di una Alfa Romeo Giulia iniziato da New York il 25 luglio) e Tom McDowell. Gasparri Zezza ha consegnato al presidente di Concorso Italiano una lettera autografa di Angelo Sticchi Damiani, presidente di ACI Italia a testimonianza della stima e ammirazione di ACI per l’evento. Ed ha ricevuto da Tom McDowell una scultura in argilla, raffigurante una Fiat 124 Spider, realizzata dall’artista italiano Donato Donno.

  • condividi l'articolo
Giovedì 1 Settembre 2022 - Ultimo aggiornamento: 20:31 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti