Tra gli ospiti d’onore dei Caschi d'Oro 2015, Mario Andretti, campionissimo della storia delle corse, sia di IndyCar che di F.1.

I Caschi d'Oro festeggiano i 50 anni: casco Legend per Montezemolo e Andretti

  • condividi l'articolo

MILANO - Giunti alla loro cinquantesima edizione i Caschi d’Oro di Autosprint sono l’evento dove i grandi campioni e i vincitori delle categorie minori salgono insieme sul palco e ricevono un riconoscimento per i risultati della loro stagione agonistica. L’appuntamento si ripete oramai da cinquant’anni e, nota storica, è stato anche il motivo che ha generato la nascita del MotorShow di Bologna, che negli anni Novanta è stato uno degli appuntamenti del settore più apprezzato. Infatti proprio da un’edizione dei Caschi d’Oro organizzati dall’allora direttore di Autosprint Marcello Sabbatini si è pensato di organizzare un evento dove esporre auto da corsa e vetture commerciali unendo il tutto con dello show.

I Caschi d’Oro di Autosprint per celebrare i Cinquant’anni dalla loro prima edizione, quest’anno lasciano la tradizionale sede di Bologna e si spostano a Milano ospiti in una delle sedi più prestigiose di un altro brand che evoca da sempre il fascino delle competizioni, la Pirelli. Da alcuni anni presente nella Formula1 e da sempre coinvolta nelle principali specialità agonistiche. I caschi d’Oro nella sua lunga storia di cinquant’anni hanno visto salire sul podio tantissimi piloti e giovanissime promesse che poi si sono confermati driver di grande classe. L’elenco dei vincitori dei Caschi d’Oro di Autosprint è lunghissimo e non possiamo che citarne solamente alcuni come Ayrton Senna, Mario Andretti, Jody Schecker, Nelson Piquet, Michele Alboreto, Sandro Munari, Miki Biasion, Riccardo Patrese, Michael Schumacher, Alex Zanardi, Sebastian Vettel solo per citarne alcuni.

Per festeggiare i campioni della stagione appena conclusa ma anche per ribadire un successo lungo cinquant’anni l’edizione 2015 dei Caschi d’Oro di Autosprint sarà differente da quelle tradizionali. Prima di tutto per la location milanese ma anche perché oltre ai piloti protagonisti della stagione appena conclusa Autosprint premierà i grandi personaggi del motorsport che hanno in questi cinque decenni portato al successo vetture e team. Premiati della cinquantesima edizione dei Caschi d’Oro anche piloti del passato, come Mario Andretti, ma anche team manager vincenti come Luca Cordero di Montezemolo e imprenditori legati al motorsport come Marco Tronchetti Provera di Pirelli, Alberto Bombassei della Brembo e una televisione che hanno rivoluzionato il modo di raccontare la F1 come Sky. E a premiare i giovani piloti scelti da Autosprint con i Caschi d’Oro, Argento e Bronzo del 2015 i 5 grandi campioni italiani di F1 degli ultimi decenni, già Caschi d’Oro del passato.

  • condividi l'articolo
Venerdì 22 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento: 15-02-2016 15:51 | © RIPRODUZIONE RISERVATA