Live, GP Bahrain in diretta: Leclerc e la Ferrari a caccia della vittoria (Verstappen permettendo)

Ferrari, doppietta show in Bahrain: Leclerc trionfa davanti a Sainz nel primo Gran premio della stagione

di Massimo Costa
  • condividi l'articolo
  • 13

Una doppietta clamorosa della Ferrari illumina la notte di Sakhir. Charles Leclerc ha condotto una gara da vero campione, gestendo bene la partenza dalla pole, esibendo tutta la sua classe nel fantastico duello con Max Verstappen, a cui ha messo la museruola. Si è difeso, ha attaccato, ha superato, ha mantenuto la giusta calma dopo la safety-car uscita proprio nel finale. Semplicemente perfetto.

Quello che è accaduto tra il 16° e il 19° giro entrerà tra gli episodi che fanno la storia della F1. La battaglia tra Leclerc e Verstappen è stata a dir poco spettacolare. Tutto è accaduto dopo il primo pit-stop: Verstappen aveva tentato l'undercut al 14° giro non essendo riuscito a sopravanzare la Ferrari del monegasco, che partito dalla pole, teneva la prima posizione con autorità. Ma la risposta del box di Maranello è stata perfetta. Leclerc è rientrato subito il giro seguente ed è tornato in pista appena davanti alla Red Bull-Honda. Si è così scatenata una bellissima battaglia con i due piloti che si sono superati a ripetizione per sei volte. E il tutto in maniera estremamente pulita e corretta.

Leclerc è al terzo successo in carriera dopo quelli di Spa e Monza 2019, mentre la Ferrari non vinceva da Singapore dello stesso anno, quando Sebastian Vettel aveva tagliato il traguardo per primo. Per il team principal Mattia Binotto, è addirittura arrivata una doppietta grazie alla bella corsa di Carlos Sainz. A lungo terzo, dopo la safety-car intervenuta a 10 giri dal traguardo per le fiamme sprigionatesi dal motore Honda dell'Alpha Tauri di Pierre Gasly, ha attaccato Verstappen, che cominciava ad avere problemi sempre più marcati sulla sua Red Bull. Lo spagnolo ha superato l'olandese e si è preso così la seconda posizione. E' il suo terzo miglior risultato da quando è in F1 avendo ottenuto altri due secondi posti a Monza 2020 con la McLaren e a Montecarlo 2021.

Verstappen ha incontrato un nuovo rivale nella sua lunga avventura in F1, Leclerc. Che lo ha impegnato a fondo. Per il campione del mondo la corsa è stata piuttosto dura in quanto ha sofferto vari problemi: prima ai freni, poi allo sterzo e il feeling con la sua RB18 andava scemando sempre più finché si è dovuto ritirare subito dopo essere stato superato da Sainz. Un KO inatteso per la Red Bull che ha colpito un attimo dopo anche Sergio Perez. Il messicano, sempre quarto, puntava al terzo gradino del podio dopo lo stop del compagno di squadra, si stava difendendo da un Lewis Hamilton agguerritissimo quando il suo motore si è spento a seguito di una perdita di potenza, proiettandolo in testacoda. Una mancanza di affidabilità sorprendente, inattesa, per la Red Bull. Dalle prime indicazioni, sembra che il problema sia dovuto a qualcosa derivante dal sistema del carburante.

La Mercedes, che ha vissuto giorni molto difficili a Sakhir, è riuscita a prendersi il terzo posto con un Hamilton che non si è mai arreso. E il sorriso mostrato una volta sceso dalla sua W13 la dice lunga sulle sue sensazioni. Quarta posizione per George Russell, che nel finale ha raggiunto il compagno di squadra. Per lui una corsa di recupero dopo l'errore in qualifica che lo aveva portato in nona posizione.

Applausi a scena aperta per la gara magistrale condotta da Kevin Magnussen e dal team Haas-Ferrari. Un quinto posto che sa di favola per questo binomio che si è ricomposto a sorpresa pochi giorni fa. Il danese, dopo un paio di piccoli errori nei primi giri, ha tenuto un passo incredibile recuperando 10 punti da sogno per la squadra americana reduce da un 2021 terribile. Solo 11esimo invece, Mick Schumacher il quale si era anche affacciato in zona punti. Di certo, l'arrivo di Magnussen ha evidenziato i limiti del pilota tedesco, ma con un compagno così, non potrà che migliorare.

Grande giornata anche per la Sauber Alfa Romeo-Ferrari. Valtteri Bottas è partito malissimo dalla terza fila, scivolando addirittura 15esimo. Ma il finlandese, piano piano ha saputo ricostruire la sua corsa e alla fine ha tagliato il traguardo in sesta piazza. Per la squadra svizzera, un grande risultato lo ha raccolto anche Guan Yu Zhou, decimo e capace di prendere un punto nel Gran Premio del debutto. Non l'avremmo mai detto. Non ha entusiasmato l'Alpine.Renault, settima con Esteban Ocon e nona con Fernando Alonso, comunque punti importanti per loro.

Bravo Yuki Tsunoda, ottavo con l'Alpha Tauri-Honda, il quale ha rimediato alla brutta qualifica. Peccato per Gasly, fermato dal fuoco sprigionatosi dal suo motore. L'Aston  Martin-Mercedes si deve accontentare del 12esimo posto di Lance Stroll mentre la Williams-Mercedes non sorride troppo per la 13esima posizione di Alexander Albon. Terribile il weekend vissuto dalla McLaren-Mercedes, inesistente, sempre nelle ultime posizioni con due piloti del calibro di Lando Norris e Daniel Ricciardo.

Domenica 20 marzo 2022, gara

1 - Charles Leclerc (Ferrari) - 57 giri
2 - Carlos Sainz (Ferrari) - 5"598
3 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 9"675
4 - George Russell (Mercedes) - 11"211
5 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - 14"754
6 - Valtteri Bottas (Sauber Alfa Romeo-Ferrari) - 16"119
7 - Esteban Ocon (Alpine-Renault) - 19"423
8 - Yuki Tsunoda (Alpha Tauri-Honda) - 20"386
9 - Fernando Alonso (Alpiine-Renault) - 22"390
10 - Guan Yu Zhou (Sauber Alfa Romeo-Ferrari) - 23"064
11 - Mick Schumacher (Haas-Ferrari) - 32"574
12 - Lance Stroll (Aston Martin-Mercedes) - 45"873
13 - Alexander Albon (Williams-Mercedes) - 53"932
14 - Daniel Ricciardo (McLaren-Mercedes) - 54"975
15 - Lando Norris (McLaren-Mercedes) - 56"335
16 - Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) - 1'01"795
17 - Nico Hulkenberg (Aston Martin-Mercedes) - 1'03"829

Ritirati
Sergio Perez
Max Verstappen
Pierre Gasly

Classifica piloti
1.Leclerc 26; 2.Sainz 18; 3.Hamilton 15; 4.Russell 12; 5.Magnussen 10; 6.Bottas 8; 7.Ocon 6; 8.Tsunoda 4; 9.Alonso 2; 10.Zhou 1.

Classifica costruttori
1.Ferrari 44; 2.Mercedes 27; 3.Haas-Ferrari 10; 4.Sauber Alfa Romeo-Ferrari 9; 5.Alpine-Renault 8; 6.Alpha Tauri-Honda 4

La cronaca

Finale - Clamorosa doppietta Ferrari con Leclerc e Sainz, poi grande risultato per la Mercedes che conquista il terzo posto con Hamilton e il quarto con Russell. Quinto un incredibile Magnussen davanti a Bottas Ocon Tsunoda Alonso Zhou, questi i piloti a punti. A seguire, Schumacher Stroll Albon Ricciardo Norris Latifi Hulkenberg. Ritirati Perez Verstappen Gasly

Non è un errore di Perez, il messicano ha subìto il bloccaggio delle gomme posteriori per lo spegnimento del motore

Ultimo giro - Leclerc e Sainz vedono la doppietta, Perez si gira e Hamilton passa terzo

Perez dice che sta perdendo potenza, ma per il momento continua a tenere la terza posizione

54° giro - Leclerc e Sainz sono davanti a tutti mentre Hamilton è a mezzo secondo da Perez, terzo

Problemi per Verstappen, deve fermarsi ai box

Sainz supera Verstappen ed ora ci sono due Ferrari davanti

53° giro di 57 - Sainz è vicinissimo a Verstappen mentre Hamilton ha preso Perez

52° giro di 57 - Leclerc si toglie Verstappen dalla zona DRS tenendolo a 2"2 mentre Sainz non riesce a stare sotto il secondo di distacco dall'olandese e non può così usare il DRS

51° giro - Gran giro di Leclerc che segna il gpv e si porta a +1"4 su Verstappen che deve guardarsi da Sainz. Poi, Perez Hamilton Russell Magnussen Bottas Ocon Tsunoda Alonso Schumacher Zhou Stroll Albon Ricciardo Norris Latifi Hulkenberg

Tsunoda passa Schumacher e sale decimo

Si riparte, Leclerc scappa via e Sainz attacca Verstappen, ma non riesce il sorpasso

49° giro - La safety-car è pronta a rientrare ai box e la corsa sta per ripartire

C'è la safety-car in pista e la partita si riapre con tutti in fila Leclerc Verstappen Sainz Perez Hamilton Russell Magnussen Bottas Ocon Schumacher Tsunoda Alonso Zhou Albon Stroll Ricciardo Norris Latifi Hulkenberg

Pit-stop anche per Latifi e Magnussen che montano gomme soft

Leclerc entra al box, rapido pit-stop per montare gomme soft. Tutti vicini a 10 giri dal termine

Momento delicato per Leclerc perché se non cambia le medie rapidamente si ritroverà alle spalle Verstappen con le soft

Attenzione, colpo di scena, il motore Honda dell'Alpha Tauri va in fiamme e viene chiamata la safety-car. Ai box va subito Russell seguito da Ricciardo

Mancano 12 giri al termine e Leclerc prosegue con le medie e con un vantaggio di 25"5 su Verstappen, che però con le soft proverà a spingere forte

Ai box anche Hamilton che mette gomma soft

44° giro - La Ferrari risponde col solo Sainz per il terzo pit e monta gomme soft

43° giro - La Red Bull sorprende richiamando ai box Verstappen e Perez che montano gomme soft

42° giro - Secondo pit-stop per Norris che ci prova con le soft

Aumenta il divario tra Leclerc e Verstappen, ora di 4". Tsunoda entra in top 10 con l'Alpha Tauri superando Alonso

Leclerc viaggia forte ed ha 3"3 su Verstappen, poi Sainz a 17"8, Perez a 19"9, Hamilton a 33"9, Russell a 48"6, più lontano Magnussen Gasly Ocon Alonso Tsunoda Bottas Zhou Schumacher Norris Stroll Albon Ricciardo Latifi Hulkenberg

38° giro - Di nuovo bagarre tra i piloti Alpine, con Ocon che passa Alonso per il nono posto

Magnussen si lancia su Zhou e supera il cinese che, ricordiamo, è l'unico debuttante di questa stagione

Box per Schumacher ed Albon, rispettivamente montano gomme soft e medie

36° giro - Magnussen risupera Gasly ed è nono

Norris supera Hulkenberg mentre Gasly attacca e supera Magnussen, appena rientrato in pista, per la nona posizione

Pit-stop per Magnussen che lascia le soft per le medie

34° giro - Leclerc ha 1"8 su Verstappen, 17" su Sainz 19"5 Perez 28"7 Hamilton che ha superato Magnussen

33° giro - Pit-stop per Latifi Sainz e Perez, anche Russei ai box. Sainz riparte con le medie, Perez con le soft, Latifi con le medie, Russell con le medie

In testa intanto si è portato Sainz che non si è fermato ai box. Lo spagnolo comanda con 2"4 su Perez, poi Leclerc, Verstappen Russell Hamilton Magnussen Bottas Zhou Gasly Alonso Ocon Schumacher Tsunoda Stroll Albon Ricciardo Latifi Hulkenberg Norris

32° giro - Hamilton supera Gasly e sale in settima posizione

Leclerc rientra con un piccolo margine su Verstappen, si annuncia un nuovo duello

31° giro - secondo pit-stop per Leclerc che va con le medie, Verstappen sta spingendo forte

Pit-stop per Ocon che monta le hard

30° giro - Pit-stop per Verstappen che monta gomme medie. Ai box anche Tsunoda che va con le soft

29° giro - Leclerc porta a 4"1 il vantaggio su Verstappen, Sainz è a 6"8 dall'olandese. Quarto rimane Perez, poi Russell Magnussen Gasly Hamilton Ocon e Tsunoda, questa la top 10

28° giro - Ricciardo supera bene Latifi per il 17esimo posto

27° giro - secondo pit-stop per Hamilton che dalla dura va sulla media

26° giro - Leclerc +3"6 Verstappen +10"8 Sainz +13"6 Perez +28"0 Hamilton +33"4 Russell +40"6 Magnussen poi Gasly Ocon Tsunoda Bottas Zhou Schumacher Alonso Albon Stroll Latifi Ricciardo Hulkenberg Norris che finalmente ha cambiato le Pirelli montando le dure

Pit-stop numero 2 per Alonso che dalle medie passa alle gomme dure

25° giro - Bottas-Tsunoda, duello per l'11esimo posto mentre anche le due Alpine combattono con Ocon che insidia Alonso per la nona piazza

23° giro - Albon supera Norris per il 15esimo posto, leggero bloccaggio di Hamilton

Verstappen lamenta problemi ai freni che si surriscaldano troppo

20° giro - Pit-stop per Ricciardo che ha montato gomme soft. Unico a non avere cambiato gomme è Norris che prosegue con le medie

Leclerc respira ed ha 1"5 su Verstappen, terzo a 9"6 c'è Sainz, a 12"9 Perez è quarto con 7"7  di vantaggio su Hamilton. Russell è sesto davanti a Magnussen Gasly Alonso Ocon Tsunoda Bottas Zhou Schumacher Norris Albon Latifi Stroll Ricciardo Hulkenberg

19° giro - Leclerc riesce a transitare sul rettifilo con oltre 1 secondo di vantaggio e Verstappen non può azionare il DRS. Leclerc tiene la prima piazza

18° giro - Verstappen di nuovo alla prima curva sfrutta tutto il DRS e ripassa Leclerc, ma arriva leggermente lungo e la Ferrari torna in testa

Ma Leclerc non ci sta e ripassa Verstappen

17° giro - Verstappen passa nuovamente Leclerc alla prima curva

Ma Leclerc non ci sta, prende la scia di Verstappen e fa un gran sorpasso riprendendosi la prima posizione

16° giro - Verstappen alla prima curva passa duro Leclerc

Leclerc riesce a respingere l'attacco di Verstappen e si prende qualche metro per respirare

Leclerc rientra in pista appena davanti a Verstappen che ha fatto un giro velocissimo

15° giro - Pit-stop per Leclerc Perez e Russell. La Ferrari riparte con le soft, Perez con le medie

14° giro - Pit-stop per Verstappen e Sainz. L'olandese riparte con le soft così come lo spagnolo della Ferrari. Pit anche per Magnussen Gasly Ocon Bottas e Latifi. Magnussen rimonta le soft, tutti gli altri le medie

Pit-stop per Alonso che monta le medie e cambio gomme anche per Albon che va con le medie

Verstappen lamenta problemi di trazione e non riesce a tenere il ritmo di Leclerc. Il distacco è ora di 3"7

12° giro - Hamilton ripassa Zhou e va 11esimo

Hamilton esce dai box e con le gomme non perfettamente calde arriva lungo venendo passato da Zhou per la 11esima posizione

11° giro - Pit-stop per Hamilton che lascia le soft per montare le Pirelli hard

Tanta fatica per le McLaren di Norris e Ricciardo, nelle ultime posizioni, ma partite con gomme medie

9° giro - Leclerc + 3"1 Verstappen +7"7 Sainz +10"8 Perez +11"6 Hamilton +15" Russell poi Magnussen Gasly Ocon Alonso Tsunoda Bottas Zhou Albon Stroll che ha passato anche Schumacher Hulkenberg Norris Latifi Ricciardo

9° giro - Perez attacca Hamilton e riesce a passarlo dopo un bel confronto

Schumacher attacca e supera Hulkenberg, che va lungo e viene passato anche da Stroll

Leclerc ha ora 2"7 su Verstappen, Sainz è a 4"4 dall'olandese ed ha 2" di vantaggio su Hamilton.

8° giro - Bottas supera Albon e si prende la 12esima posizione

Leclerc aumenta il divario con Verstappen, ora di 2". Sainz tiene la terza posizione, ma è a 3"7 dal campione del mondo. Dietro di lui, minaccioso, Hamilton poi Perez, Russell che ha superato Magnussen. Ottavo Gasly, poi Alonso Ocon Tsunoda Albon Bottas Zhou Schumacher Hulkenberg Stroll Norris Ricciardo Latifi

5° giro - Penalità di 5 secondi ad Ocon per il contatto con Schumacher

Contatto tra Ocon e Schumacher, col francese che manda in testacoda il tedesco

2° giro - Leclerc porta a 1"2 il vantaggio su Verstappen mentre Magnussen, lungo in una curva, viene attaccato e superato da Perez dopo un bel duello

1° giro - Leclerc tiene Verstappen a 8 decimi, poi terzo c'è Sainz che ha in scia Hamilton. Grande avvio di Magnussen con la Haas, quinto davanti a Perez Russell Gasly Alonso e Ocon in top 10. Bella partenza di Albon, da 14esimo a decimo, poi Ocon Tsunoda Schumacher Bottas Hulkenberg Stroll Norris Zhou Latifi e Ricciardo

Parte bene Leclerc che tiene la prima posizoine su Verstappen Sainz Hamilton Magnussen Perez Russell Gasly Alonso Schumacher Ocon Bottas (partito male dalla terza fila)

Tutto è pronto per l'avvio stagionale del Mondiale F1. Norris e Hulkenberg partono con le gomme medie, tutti gli altri sono con le soft

C'è una Ferrari davanti a tutti sullo schieramento di partenza del primo Gran Premio 2022 , che si tiene sul circuito di Sakhir, in Bahrain, dalle 16 . Charles Leclerc  ha conquistato una bellissima pole nella qualifica di ieri battendo per appena un decimo Max Verstappen, il campione del mondo che guida la Red Bull-Honda. Si annuncia una sfida caldissima tra il monegasco e l'olandese, una sfida inedita in F1, tra due ragazzi che quando occorre lottare non si tirano certo indietro.Ma attenzione anche a chi partirà in seconda fila, dove troviamo la Ferrari di Carlos Sainz, intenzionato come non mai a mettere i bastoni tra le ruote a Verstappen (suo ex compagno anni fa nel team Toro Rosso, e le cose tra i due non andarono benissimo) e perché no anche al suo compagno Leclerc, e la Red Bull-Honda di Sergio Perez, bravo scudiero di Max, ma pure lui voglioso di fare qualcosa di più rispetto a un non esaltante 2021.

 

E' solo in terza fila, quinto tempo, Lewis Hamilton con una Mercedes che tentenna e non ha il passo di Ferrari e Red Bull (George Russell è solo nono) e al suo fianco partirà il suo ex compagno Valtteri Bottas con la sorprendente Sauber Alfa Romeo-Ferrari. Mentre settimo c'è Kevin Magnussen, approdato in Haas-Ferrari dopo la cacciata di Nikita Mazepin, e subito in top 10. Un fantastico risultato per i team Alfa Romeo e Hass che lo scorso anno erano i fanalini di coda del campionato, ma tra budget cap e nuove regole tecniche, con le monoposto ottenute da zero, hanno i valori in campo.

Pole magica Ferrari e Leclerc in Bahrain. Sainz è in seconda fila, fra i due c'è Verstappen

  • condividi l'articolo
  • 13
Domenica 20 Marzo 2022 - Ultimo aggiornamento: 21-03-2022 11:06 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti