Il circuito elettrico torna a Londra dal 2020 ed il tracciato sarà in parte al coperto

Il circuito elettrico torna a Londra dal 2020 ed il tracciato sarà in parte al coperto

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

GINEVRA – Con la sesta stagione la Formula E torna a Londra. E come nei due campionati iniziali la capitale del Regno Unito ospiterà i due ePrix conclusivi. L'intesa è stata ufficializzata alla vigilia della cinquantesima gara elettrica (sabato ad Hong Kong) nel corso del Salone di Ginevra da Alejandro Agag, il numero uno del circuito elettrico, ed è parte di un contratto pluriennale.
 

Le gare riservate alle monoposto a zero emissioni si svolgeranno dentro e fuori il centro espositivo ExCeL di Royal Docks. Le prove si erano finora svolte a Battersea Park ed erano state vinte da Sébastien Buemi, Sam Bird e per due volte da Nicolas Prost. I primi due ePrix si correranno sul nuovo tracciato il 25 e 26 luglio del 2020.

Il circuito, che verrà affrontato in senso orario, misura 2,4 chilometri, include 23 curve ed è ancora soggetto all'approvazione del Fia Wordl Motor Sport Council. Lo scenario si presenta “spettacolare” perché include passaggi che costeggiano l'acqua ed il porto fluviale nonché passaggi al coperto, come la partenza, che verrà data nel cuore del centro espositivo.

«Siamo contenti di aver trovato una nuova casa alla ExCeL di Royal Docks», ha dichiarato Agag. «I londinesi possono contare su unamanifestazione di livello mondiale della quale potranno essere orgogliosi», ha aggiunto. Per Jeremy Rees, Ceo del centro espositivo, ha ricordato il successo degli eventi ospitati dall'ExCeL ed ha sottolineato come Londra sia «il palcoscenico perfetto per ospitare marchi di intrattenimento globali, come la Formula E».
 

 

  • condividi l'articolo
Mercoledì 13 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento: 18:45 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti