Reigle, il ceo della Formula E

La variante Omicron non preoccupa il Ceo Reigle: «Per ora tutto è sotto controllo», il calendario non cambia

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

VALENCIA – La nuova variante Omicron del Covid non fa paura alla Formula E. Jamie Reigle, il Ceo del campionato elettrico, spiega di non essere preoccupato circa eventuali interventi sul calendario del prossimo campionato: «Attualmente la situazione è sotto controllo e poi sono fiducioso negli impegno sull'aggiornamento dei vaccini di Moderna e Pfizer», dichiara il manager che, anzi, immagina di nuovo gare con il pubblico.

Gli organizzatori dell'evento arabo di Diriyah, ad esempio, hanno in mente il primo fine settimana di gare (il 28 e 29 gennaio) con fino a sessantamila spettatori, incluse le attività collaterali. «In ogni caso – prosegue Reigle – abbiamo già dimostrato in questi due anni di saper far fronte all'emergenza e saper adattare il nostro calendario. Inoltre abbiamo sempre l'opzione dei doppi appuntamenti, senza contare che malgrado le restrizioni anche in passato siamo stati in grado di muoverci».

Già nell'estate del 2019 per riuscire a completare la sesta stagione, la Formula E aveva sviluppato un programma di protezione, la cosiddetta “bolla”, per evitare i contagi impiegata anche per i test di Valencia, seppur in maniera meno stringente. Il sistema a maglie molto strette aveva impedito perfino la partecipazione alla fase conclusiva ad alcuni top manager, incluso il Team Principal della Mahindra.

Il calendario della sesta stagione prevedeva 14 gare: tra novembre e febbraio si erano corse le prime 5, ma per effetto della diffusione del virus erano stati poi cancellati gli appuntamenti in Cina, Italia, Francia, Corea del Sud, Indonesia, Stati Uniti e Regno Unito. La Formula E aveva salvato la stagione a Berlino in agosto con 6 ePrix a “porte chiuse” sulla pista ricavata nel vecchio aeroporto di Tempelhof. (11 gare complessivamente). Nel 2021 si sono corsi doppi ePrix a Diriyah, Roma, Valencia, Puebla, New York, Londra e Berlino: solo a Montecarlo ha ospitato una corsa singola per un totale di 15 gare. Nel 2022, stagione 8, sono in programma 16 prove con due ePrix sono in Arabia Saudita, Stati Uniti, Regno Unito e Corea del Sud. Almeno sulla carta è il calendario più intenso della giovane storia della Formula E.

  • condividi l'articolo
Martedì 30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento: 20:18 | © RIPRODUZIONE RISERVATA