Motori fuoribordo Suzuki

Il 46° Nauticsud celebra il boom dei fuoribordo. Tutti i big presenti con novità, sconti e promozioni

di Sergio Troise
  • condividi l'articolo

NAPOLI - I dati definitivi del mercato nautico 2018 non sono ancora ufficiali, tuttavia attendibili stime indicano una crescita dell’8,6% dei motori fuoribordo, a conferma di un trend positivo in atto già da qualche stagione. Dovrebbero essere stati circa 17.000 i motori venduti l’anno scorso, e ciò vuol dire che il mercato italiano si sta stabilizzando su valori che si avvicinano agli anni immediatamente precedenti alla crisi post 2008.

In questo scenario tutto sommato rassicurante si profila più che mai interessante il primo salone dell’anno, quel Nauticsud che da sempre privilegia la presentazione di barche e gommoni di piccole e medie dimensioni, tra i 4 e i 15 metri, in grandissima parte spinte, appunto, da motori fuoribordo.

Non fa eccezione la 46ma edizione della fiera nautica napoletana, dove sono presenti, direttamente o indirettamente (tramite i distributori locali) tutti i principali marchi del settore, da Mercury (che quest’anno festeggia gli 80 anni) a Evinrude; da Yamaha a Selva, da Honda a Suzuki, fino a Tohatsu (che si cimenta anche sull’alimentazione a gas).

Allestito dal distributore Hi Performace Italia di Antonio Schiano, lo stand Mercury occupa un’area di 400 metri quadri, all’interno del quale spicca la presenza del V8 4,6 litri, il più giovane e avanzato della gamma, declinato nelle configurazioni da 200 a 300 hp, accomunate da accelerazioni entusiasmanti, velocità elevate, silenziosità di funzionamento e consumi inferiori alla media. Nello stand è esposta anche una imbarcazione made in USA, la Pilothouse 605 di Quicksilver, 5,75 metri in vetroresina, motorizzata con un Mercury da 175 cavalli e predisposta per utilizzare fino a 6 canne da pesca.

Evinrude si è affidata a Nautica Cesare per mettere in mostra ben 16 motori, dall’entry level da 3,5 cavalli al top di gamma da 300 hp. Interessante sapere che tra le novità dello storico marchio americano c’è la possibilità di scegliere qualsiasi colore per la “carrozzeria” del motore e di personalizzare il tutto con la scritta serigrafata del proprio nome, o di quello della barca. Sulle versioni più potenti, poi, è previsto un adeguato supporto hi-tech, che include timoneria elettro assistita, trim automatici e la disponibilità di un joystick per facilitare le manovre.

Tra impegno diretto e collaborazione con Nautica Mediterranea Yachting di Ugo Lanzetta, ha fatto le cose in grande Suzuki Marine, che a Napoli ha messo in campo il meglio della più recente produzione di motori fuoribordo (in testa i nuovi DF150A e DF175A e il potente DF350A con eliche controrotanti) affiancando alcuni cantieri di spicco della cosiddetta “piccola nautica” (Ranieri e BWA) e annunciando, a sorpresa, la prosecuzione delle promozioni del 2018.

Fino al 31 agosto 2019, dunque, i clienti della Casa di Hamamatsu potranno usufruire di un finanziamento a interessi zero per importi compresi tra i 2.500 e gli 8.000 euro e potranno scegliere la dilazione in 12, 18 o 24 mesi, fino a 24/30 mesi per l’acquisto del DF40A utilizzabile senza patente.

 

  • condividi l'articolo
Venerdì 8 Febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento: 19:10 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti