Marta Maggetti

Marta Maggetti vola ed é oro per l'Italia al mondiale l'IQFoil a Brest

di Francesca Lodigiani
  • condividi l'articolo

Marta Maggetti da Cagliari, classe 1996, ha vinto alla grande a Brest il Mondiale IQFoil, la tavola olimpica, lasciando nella scia  101 avversarie. Una vittoria arrivata in volata per l’atleta delle Fiamme Gialle cresciuta al Windsurfing Club di Cagliari dove seguendo il padre e i suoi amici si è appassionata al windsurf  già a  8 anni.

Marta si è presentata alla finale con la pettorina gialla è ha dominato, regalando all’Italia una splendida vittoria in una disciplina che, seppur all’epoca non volante,  ha avuto in Alessandra Sensini, con le sue quattro medaglie olimpiche, una star e Marta, con il suo talento ed entusiasmo, sembra seguirne l’esempio. 

“Una gioia che non riesco a descrivere.- ha dichiarato la Maggetti a fine  gara “ È stato un Campionato del Mondo che ho iniziato conscia della mia crescita sul foil,  che sto perfezionando solo dalla fine delle Olimpiadi di Tokyo. Il livello delle avversarie era davvero alto e ancora più complesso il campo di regata che ci ha regalato giornate molto diverse dal punto di vista meteo. Oggi partendo con la pettorina gialla avevo molta pressione ma una volta partita la prova ho cancellato l’ansia e pensato solo a mettere in pratica quanto ho imparato in questi mesi. La finale è andata via liscia, quando ho visto le avversarie lontane ho badato a far correre la tavola senza rischi e mi sono goduta gli ultimi momenti. Grazie al mio tecnico Belli Dell’Isca, a tutta la squadra con la quale ci siamo allenati duramente, alla Federazione, alla Guardia di Finanza. È una vittoria che dedico a tutti quelli che hanno sempre creduto in me, soprattutto alla mia famiglia che mi è sempre stata vicina.”
Quasi commosso Il tecnico FIV Riccardo Belli Dell’Isca: “Cosa dire? Una vittoria meritata e voluta con grandissima determinazione da parte di Martai. Questa medaglia è stata costruita giorno per giorno, prova dopo prova, difficoltà dopo difficoltà, con una solidità di risultati che ha premiato una settimana davvero complessa. Oggi è stato solo il meritato coronamento di un percorso e  di una rincorsa che ha visto la sua conclusione con questo Mondiale: Maggetti ha annullato il gap rispetto a quelle atlete che avevano già lavorato sull’iQFOiL prima delle Olimpiadi. Tutta la squadra ha saputo dare ottimi segnali in questi mesi di allenamento, abbiamo provato ad alzare l’asticella e ci siamo riusciti. La gioia e la soddisfazione di oggi sono la linfa vitale del nostro lavoro. L’Italia sui foil vola e fa sognare.”

  • condividi l'articolo
Sabato 22 Ottobre 2022 - Ultimo aggiornamento: 24-10-2022 08:57 | © RIPRODUZIONE RISERVATA