Il nuovo rimorchiatore Moby  Vincenzino O

Moby, arriva il nuovo rimorchiatore "Vincenzino O". È più moderno e tecnologicamente avanzato

di Antonino Pane
  • condividi l'articolo

CAGLIARI - Ha una forza trainante di 85 tonnellate il nuovo rimorchiatore della flotta Moby. Si chiama “Vincenzino O” ed il mezzo più moderno e tecnologicamente avanzato che opera in questo settore nel Mediterraneo.  La nuova imbarcazione prenderà immediatamente servizio nella baia di Sarroch a Cagliari. È in grado di garantire le massime condizioni di sicurezza nelle operazioni delle navi petroliere al pontile della raffineria Saras. Le specifiche tecniche sono state definite per avere prestazioni ottime anche in situazioni meteo-marine estreme. Il rimorchiatore è infatti lungo 28 metri ma largo ben 13 metri, con un motore Caterpillar in grado di sviluppare una potenza di oltre 6700 cavalli.

Attualmente la Divisione rimorchio del Gruppo Moby opera con una flotta di 16 mezzi nei porti di Cagliari, Sarroch, Oristano, Portovesme, Olbia, Arbatax e Porto Torres. “La scelta del nome - sottolinea Moby - è doppiamente significativa: da un lato tiene idealmente a battesimo anche la sesta generazione di una delle più importanti famiglie armatoriali italiane; dall’altro fornisce la conferma di un impegno e di un radicamento in Sardegna, che con il nuovo rimorchiatore, ma anche con un piano di investimento nel rinnovo della flotta dei rimorchiatori già varato da Moby, vedrà garantito un costante miglioramento della flotta nel segno dell’innovazione tecnologica”.

“Vincenzino O” è stato progettato e realizzato dal Gruppo olandese Damen Shipyards, in un cantiere vietnamita.  L’ASD Tug 2813, questa la sigla della serie progettata dal cantiere olandese e realizzata in Vietnam), è predisposto per l’installazione del plug & play Damen SCR NOX Reduction System, che rende questo mezzo conforme con le norme dell’IMO Tier III compliant. La serie ASD Tug 2813 è stata progettata per assicurare sicurezza, affidabilità, sostenibilità ed efficienza.

Conforme alle più recenti prescrizioni dell’Imo (MSC 415) in tema di stabilità, e considerato, grazie alla sua versatilità, modello di punta dei Damen Shipyards, il rimorchiatore è potenzialmente in grado sia di svolgere operazioni portuali, sia di salvage in alto mare. 

“Il nuovo rimorchiatore – ha sottolineato Achille Onorato, ceo del gruppo Moby – fornisce, se ancora ve ne fosse bisogno, un’ulteriore prova dell’impegno della compagnia in Sardegna; impegno caratterizzato come dimostra il nuovo rimorchiatore, ma anche il recente ordine per le due più grandi ro-pax del mondo ordinate nel cantiere cinese di Guangzhou, da una scelta ispirata ai più alti standard di qualità. Peraltro – ha concluso Achille Onorato – quella del rimorchio, e in particolare del rimorchio lungo le coste sarde, è storia antica, costellata anche di imprese e di esempi di coraggio rimasti nella memoria del rapporto fra quest’isole e il mare”.

“Moby – ha sottolineato Antonio Marte, sales manager di Damen – condivide con noi la stessa visione in tema di sicurezza, sostenibilità e affidabilità. Valori che rappresentano le basi comuni per una collaborazione non occasionale”.  

  • condividi l'articolo
Domenica 21 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento: 16:20 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti