La Explora di MSC

Navigare, anzi esplorare: Fincantieri avvia la costruzione di 4 navi da crociera per MSC. Il lusso in pillole

di Antonino Pane
  • condividi l'articolo

TRIESTE - Navigare nel lusso è come Esplorare. Msc ha avviato con Fincantieri le prime quattro navi che avranno proprio nel lusso extra la loro caratteristica principale. L’armatore Gianluigi Aponte per questo segmento di mercato, a cui spalanca le porte della compagnia, ha voluto un marchio nuovo, “Explora Journeys”. Le navi saranno piccole 64mila tonnellate di stazza) con pescaggi ridotti. Meno di mille passeggeri. È evidente che navigheranno verso mete esclusive, esotiche e non solo, molte delle quali inibite alle grandi navi per i bassi fondali. La voglia di calarsi nel super lusso il Gruppo Aponte l’ha già sperimentata con successo, riservando zone esclusive, gli Yacht Club, sulle grandi navi di Msc Crociere. Ora quel segmento si espande e si arricchisce ulteriormente: diventa un marchio nuovo di Msc Cruises. “Costruire un marchio di lusso che ridefinisca l’esperienza crocieristica e crei una categoria a sé stante è stata una visione - ha detto Piefrancesco Vago, direttore esecutivo della divisione passeggeri di Msc - che io e la mia famiglia abbiamo coltivato da lungo tempo.

Ispirato dai nostri desideri personali di viaggio, Explora Journeys sarà una fuga nell’oceano come nessun’altra, permetterà agli ospiti di rilassarsi, creare ricordi, e custodire il tempo trascorso in a bordo e sul mare con i loro cari. Dopo tutto, il tempo è il massimo del lusso che ci si possa concedere”. Le prime quattro navi arriveranno tra il 2023 e il 2026. Fincantieri le costruirà a Monfalcone. E non finisce qui, perché ne sono già state opzionate altre due. L’investimento è di due miliardi di euro per le prime quattro e di un miliardo per le due opzionate. A bordo ogni nave avrà 461 suite, tutte caratterizzate da un design altamente innovativo, anche sotto il profilo del comfort e del relax dei passeggeri. I servizi saranno impeccabili: basta pensare che il rapporto tra equipaggio/ospite sarà di 1,25 mentre normalmente è di 3,25. In pratica ogni passeggero avrà una persona che lavora al suo benessere. La Explorer I è stata progettata in collaborazione con i più importanti designer di superyacht e ospitalità di lusso a livello mondiale.

Le 461 suite saranno tutte residenze fronte oceano. In pratica gli ospiti potranno godere di viste sorprendenti sul mare e sui porti grazie alle vetrate a tutta altezza e alle terrazze private. Le suite partiranno da 35 metri quadrati, tra le più spaziose del settore. E poi le linee. I quattordici ponti forniranno un ampio spazio pubblico interno, massimizzando la scelta e l’intimità degli ospiti. Gli ampi ponti esterni vantano più di 2.500 metri quadrati di vista sul mare, con 64 cabanas private su 3 piscine esterne. Una quarta piscina, dotata di un tetto in vetro retraibile, permetterà di nuotare e rilassarsi a bordo piscina con qualsiasi condizione atmosferica. La nave è stata progettata facendo particolare attenzione all’elemento “acqua” per permettere agli ospiti di vivere un’esperienza a contatto con il mare, perciò seguendo questa filosofia lungo la promenade esterna sono state posizionate numerose vasche idromassaggio interne ed esterne.

Sofisticatissimi i sistemi di salvaguardia ambientale: anche questo nuovo segmento di navi di Msc avrà massimo rispetto per l’ambiente utilizzando tecnologie di assoluta avanguardia. “Explora Journeys è stato progettato per gli ospiti che vogliono godersi ogni attimo della vacanza e viaggiare gustando ogni dettaglio - ha detto Michael Ungerer, ceo di Explora Journeys -. La centralità del cliente è l’obiettivo di tutto ciò che facciamo. Abbiamo commissionato ricerche, organizzato focus group e tavole rotonde con specialisti mondiali del lusso al fine di progettare la nave perfetta per i nostri ospiti. Explora Journeys porterà una nuova prospettiva nell’industria dei viaggi, reinventando la classica esperienza di crociera per la nuova generazione di viaggiatori di lusso”.

L’ordine per questa classe di navi, fu annunciato nel 2018; il taglio della prima lamiera ha avuto luogo a San Giorgio di Nogaro (Udine) presso il Centro Servizi Navali, specializzato in servizi logistici e lavorazioni per il parco lamiere. Alla cerimonia hanno partecipato, oltre al presidente esecutivo di Msc Crociere, Pierfrancesco Vago; Michael Ungerer, ceo di Explora Journeys, e Fabio Gallia, direttore generale di Fincantieri. Con queste quattro unità, la partnership tra Fincantieri ed Msc Cruises ha raggiunto, ad oggi, otto navi: “Msc Seaside” e “Msc Seaview”, consegnate nel 2017 e nel 2018, e le 2 navi classe Seaside Evo: la prima, “Msc Seashore”, verrà consegnata a fine luglio, mentre la sua gemella entrerà in servizio l’anno prossimo. Il Gruppo di Gianluigi Aponte è attivissimo anche in Francia: a Saint Nazaire sono in costruzione le nuove ammiraglie spinte da motori a gas naturale liquefatto.

  • condividi l'articolo
Venerdì 11 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento: 14-06-2021 15:23 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti