Hyundai alla Design Week 2019: focus su come sarà personalizzata l'auto del futuro

Hyundai alla Design Week 2019: focus su come sarà personalizzata l'auto del futuro

di Giampiero Bottino
  • condividi l'articolo

MILANO - Silenziosa e priva di emissioni, la Kona elettrica che ha accompagnato Filippa Lagerback, la conduttrice svedese nota anche per il suo impegno nel promuovere uno stile di vita più sostenibile, all'Opificio 31 di via Tortona per consentirle di «tenere a battesimo» l'allestimento Hyundai alla settimana del Design è stata l'unica concessione al prodotto fatta dal marchio coreano durante l'appuntamento milanese.

All'interno dello spazio Hyundai, senz'altro il più accogliente della manifestazione (almeno per quanto riguarda il comparto automotive) grazie all'arioso e accogliente «dehors» ricco di comode sedute a disposizione degli esausti forzati del design duramente provati dalla prevalente logica del «solo posti in piedi», l'installazione «Style set free» era interamente incentrata sull'evoluzione dell'auto destinata a diventare uno spazio di vita per gli individui che vi prendono posto.

Una visione del futuro che il brand coreano ha sintetizzato in un percorso ideale guidato da colori, suoni e forme, in cui l'unico riferimento esplicitamente automobilistico era la silhouette traslucida di un'ipotetica vettura in scala ridotta con la carrozzeria soggetta a costanti cambiamenti di colori e disegni. Intriganti le postazioni interattive che consentono ai visitatori di personalizzare i suoni con il semplice movimento delle mani davanti a un cubo semitrasparente, riproducendono sulle schermo le immagini corrispondenti, piuttosto che creare suggestivi effetti caleidoscopio scegliendo tra diverse basi cromatiche da collocare sotto una fonte luminosa dedicata.

Un'esperienza sensoriale a tutto campo, finalizzata a generare la sensazione delle immense potrenzialità di personalizzazione delle future auto a guida autonoma che consentiranno agli occupanti di costruirsi anche in movimento un ambiente su misura paragonabile a quello dell'ambiente domestico.

Un'idea di futuro possibile al quale Hyundai ha voluto dare anche un supporto culturale di una tavola rotonda interattiva organizzata in collaborazione con Monocle, brand internazionale di lifestyle, durante la quale Tyler Brulé, direttore di Monocle, l'architetto paesaggista e urbanista Winy Maas, l'esperta di tendenze Li Edelkoort e il car designer SangYup Lee si sono confrontati sul tema della creazione di nuove connessioni attraverso il design.
 

  • condividi l'articolo
Martedì 16 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 14:55 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti