Il presidente della Ferrari, John Elkann, scopre una targa durante la cerimonia di intitolazione del nuovo polo onnicomprensivo di Amatrice a Sergio 
Marchionne

Marchionne, ad Amatrice la scuola ora porta il suo nome. Elkann: «Ne onoriamo memoria»

  • condividi l'articolo

AMATRICE - La scuola di Amatrice, il nuovo polo onnicomprensivo costruito dopo il sisma del 2016, è intitolata da oggi a Sergio Marchionne. «Ferrari è orgogliosa di tendere la mano a questi studenti onorando così la memoria di Sergio Marchionne» sottolinea il presidente, e presidente del gruppo Fca, John Elkann Fu Sergio Marchionne ad annunciare nell’agosto del 2016 la decisione di Ferrari di aiutare le popolazioni colpite dal terremoto mettendo all’asta, a Daytona, il cinquecentesimo esemplare di una ‘LaFerrarì, «una macchina molto speciale».

Un impegno che si è poi concretizzato destinando alla scuola di Amatrice i 6,5 milioni del ricavato dell’asta. La scuola è già operativa, oggi la cerimonia, una festa, per darle un nome che la tenga legata alla memoria dell’ex ceo del gruppo Fca scomparso nel luglio del 2018. «Sergio - dice Elkann ai ragazzi della scuola di Amatrice - si domandava in che modo Ferrari potesse essere presente per dare speranza in momenti difficile in cui era importante pensare a guardare al futuro ed a ricostruire».

  • condividi l'articolo
Mercoledì 6 Novembre 2019 - Ultimo aggiornamento: 07-11-2019 17:33 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-11-06 18:41:10
Dopo che ha portato la Fiat in Olanda?