La Johan Cruijff Arena di Amsterdam illuminata dalle batterie elettriche di Nissan

Nissan illumina la Johan Cruijff Arena di Amsterdam con batterie provenienti dai veicoli elettrici

di Antonino Pane
  • condividi l'articolo

AMSTERDAM - Immaginate una inesauribile batteria grande come un campo di calcio. O, meglio, uno stadio. Una batteria capace di fornire energia pulita non solo all’impianto sportivo ma anche ai quartieri che lo circondano e finanche alle auto elettriche parcheggiate nel ventre o nei dintorni dello stadio. Ad Amsterdam, grazie soprattutto all’intuizione di Nissan, tutto questo è già una realtà. Una straordinaria realtà. Ben 148 batterie di ultima generazione, quelle montate dalla Nissan Leaf, formano alcuni blocchi di accumulatori che si ricaricano con i pannelli solari dello stadio e conservano l’energia per quando serve, per le ore che costa di più prenderla dalla rete.

Un sistema di inverter straordinariamente efficace consente di immagazzinare corrente continua e trasformarla, quando serve in corrente alternata. Insomma è partito il più grande sistema di accumulo di energia d’Europa in un edificio commerciale, uno stadio appunto, alimentato da batterie. E, fatto ancora più eccezionale, come ha spiegato Francisco Carranza, ad di Nissan Energy Europe, si tratta di batterie in parte nuove e, in parte, provenienti da veicoli elettrici dismessi. Insomma batterie alla loro seconda vita.

Il progetto, è assolutamente innovativo perché consente anche di stabilizzare la fornitura elettrica in tutta l’area urbana dello stadio, lo Johan Cruijff ArenA. Un impianto con tecnologie avanzatissime nato da una strettissima collaborazione tecnica tra Nissan, Eaton, BAM, The Mobility House e, appunto, lo Johan Cruijff ArenA, dove oltre ad ospitare l’Ajax, si tengono concerti musicali quasi a cadenza settimanale. Un impianto che ha richiesto un investimento notevole a cui hanno collaborato i fondi Amsterdam Climate and Energy Fund (AKEF) e Interreg.

I dati tecnici sono straordinari. Il sistema consente di accumulare energia per 3 megawatt e, complessivamente, offre una fonte energetica efficiente e più affidabile per lo stadio, per i visitatori, per l’area circostante e per la rete energetica olandese. «Combinando unità di conversione d’energia di Eaton - ha sottolineato Francisco Carranza - e batterie equivalenti di 148 Nissan Leaf, l’impianto consente una gestione più sostenibile dell’energia e inserisce le batterie dei veicoli elettrici in un processo virtuoso di economia circolare. Un lavoro portato avanti con grande coinvolgimento di tutte le aziende impegnate. Un risultato veramente straordinario che consente di abbattere tonnellate di CO2 ogni anno. È proprio per questo siamo lieti di far parte del più grande sistema di accumulo di energia d’Europa sviluppato per uso commerciale. Attraverso la Johan Cruijff ArenA possiamo dimostrare - sottolinea Carranza  - che riutilizzare le batterie dei veicoli elettrici Nissan può contribuire a rendere l’intero sistema energetico più sostenibile ed efficiente. Il nostro ecosistema elettrico è al centro di un futuro sostenibile, che trasforma il modo in cui guidiamo e viviamo».

Insomma Amsterdam anche col suo stadio dimostra di essere già nel futuro. «Con questo sistema di accumulo di energia, la neocostituita Amsterdam Energy ArenA BV, sarà in grado sia di utilizzare meglio le proprie fonti rinnovabili sia di scambiare in modo più efficiente l’energia accumulata nelle batterie dei veicoli elettrici - ha precisato Henk van Raan, direttore innovazione Johan Cruijff ArenA. L’impianto si assicura così una notevole quantità di energia, anche durante i black out. Inoltre, tramite questo sistema, lo stadio contribuirà a stabilizzare la rete elettrica olandese. La Johan Cruijff ArenA è uno degli stadi più sostenibili al mondo e apre la strada a innovazioni intelligenti come questo impianto innovativo». 

Grazie ad una capacità di stoccaggio flessibile il  sistema adottato per l’accumulo dell’energia riveste un ruolo cruciale nel bilanciamento e nell’approvvigionamento di energia nella Johan Cruijff ArenA. L’impianto, infatti, dispone di una capacità totale di 3 megawatt e di 2,8 megawattora, in grado di alimentare diverse migliaia di abitazioni e fa sì che l’energia prodotta dai 4.200 pannelli solari installati sul tetto dell’ArenA possa essere immagazzinata e utilizzata in modo ottimale. Il sistema di accumulo di energia fornirà una soluzione di back-up, riducendo l’uso di generatori, offrendo supporto alla rete elettrica e diminuendo i picchi energetici che si verificano durante i concerti.

Vale giusto la pena ricordare che il Johan Cruijff ArenA è uno degli stadi internazionali più importanti e polifunzionali con più di due milioni di visitatori l’anno. Ospita, come dicevamo, oltre alle partite casalinghe dell’Afc Ajax e della Nazionale di calcio olandese, anche grandi concerti, rassegne di danza e eventi commerciali. Insieme ai suoi partner, Johan Cruijff ArenA offre servizi e strutture di qualità ed è impegnata costantemente per rendere memorabile l’esperienza del pubblico, sia dentro che fuori lo stadio.

  • condividi l'articolo
Sabato 30 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 10:58 | © RIPRODUZIONE RISERVATA