Un'immagine del sito ​Porsche 4Kids

Porsche 4Kids, il sito dedicato ai più piccoli per giocare, imparare e immaginare

di Nicola Desiderio
  • condividi l'articolo

ROMA - I bambini cercano ogni forma di distrazione a casa in questi giorni di reclusione domestica. Ora anche Porsche ne offre una con Porsche 4Kids (www.porsche4kids.com), sito dedicato ai visitatori più giovani dove possono trovare giochi di memoria, puzzle, e altro ancora. Porsche 4Kids, oltre che di svago, è anche un‘occasione di apprendimento linguistico visto che è in inglese e in tedesco. A guidarne l’esplorazione sono due mascotte: Tom Targa e Tina Turbo, due nomi che poco o nulla dicono ai profani, ma sono tra i più famosi tra gli appassionati di automobili e di Porsche in particolare.

Il sito offre divertimento educando i bambini e i ragazzi alla concentrazione, ma anche guidandoli ad imparare giocando. I temi dono infatti la mobilità di oggi e di domani, l’educazione stradale, il traffico, la sicurezza e la sostenibilità. Oltre alle esperienze interattive, ci sono anche quelle da fare offline come la possibilità di scaricare e colorare foglie ed immagini come trattori Porsche o monoposto di Formula E, vignette o modelli in carta. Destinate invece a ragazzi di almeno 12 anni sono i quiz di apprendimento visitando il Museo Porsche e che riguardano la sfida della mobilità elettrica così che possano capire meglio, ad esempio, come funziona un motore elettrico, come stivare l’energia e scoprire che non si può prendere solo dalla presa domestica.

Nella sezione Socialize è possibile compiere anche un giro virtuale del museo e sottoporsi ad un piccolo test finale. Tale iniziativa si iscrive nella nuova campagna di comunicazione globale di Porsche su social media che ha come hashtag #DreamsAreMadeAtHome. Alla fine, bambini e ragazzi sono invitati a lasciare il loro sogno e la loro visione di mobilità: che sia la macchina che vorrebbero avere in garage, un semplice modello in scala o la figura di una Porsche scaricata dal sito e colorata secondo la propria fantasia. L’importante è restare a casa e continuare a sognare.

  • condividi l'articolo
Martedì 5 Maggio 2020 - Ultimo aggiornamento: 06-05-2020 16:47 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti