Shell Drive On, gli italiani sono i guidatori più dinamici ed esperti d'Europa

Shell Drive On, gli italiani sono i guidatori più dinamici ed esperti d'Europa

di Nicola Desiderio
  • condividi l'articolo

MARSIGLIA - I guidatori italiani sono i più dinamici in Europa. Lo afferma “Drive On”, l’analisi realizzata dall’istituto di ricerca Kantar NS per Shell e che ha coinvolto un campione di 9mila persone composto da uomini e donne tra i 25 e 45 anni in 9 paesi europei ovvero Belgio, Francia, Germania, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Spagna, Turchia e, come anticipato, Italia.

Sei approcci, gli Italiani cercano emozioni. La ricerca ha identificato 6 tipologie di approccio alla guida. La prima è l’esperto (22,4% degli intervistati), seguono l’amichevole (19,6%), il premuroso (17,6%), lo spensierato (17%), il deciso (13,3%) e il dinamico per il quale l’Italia ha evidenziato una percentuale dell’11,9%, la più alta di tutti gli altri paesi, contro una media del 10,1%. Il guidatore italiano interpellato ha in media 37 anni, è maschio per il 64%, ama l’adrenalina e le sensazioni forti, ma è costretto ad avere a che fare con il traffico più degli altri automobilisti continentali (44% contro il 26%). Il segmento più rappresentativo per il nostro paese è l’esperto (21,5%), persone che ricercano la perfezione, la sicurezza e la precisione nella guida e che amano anche scegliere più di altri l’olio per la loro vettura (10% in più rispetto alla media).

Paese che vai, guidatore che trovi. Interessanti anche i profili che emergono per gli altri paesi. Gli automobilisti polacchi, ad esempio, sono dinamici e decisi, i turchi sono estroversi e amano guidare in autostrada mentre quelli olandesi e belgi sono quelli più amichevoli e pragmatici: più di tutti, giudicano l’automobile come uno strumento di mobilità per andare da un punto all’altro. Gli spagnoli sono i più tranquilli e più di tutti si considerano quelli più rispettosi delle regole e degli altri. Gli automobilisti britannici amano le occasioni in cui possono guidare insieme ai loro famigliari. Se i tedeschi sono quelli che pianificano di più i loro spostamenti prima di mettersi alla guida, i francesi al contrario sono esploratori e amano vedere luoghi nuovi alla guida della loro automobile.

  • condividi l'articolo
Lunedì 9 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:02 | © RIPRODUZIONE RISERVATA