The Art Of Braking , la mostra spettacolo organizzata da Brembo e in programma al Mudec di Milano da domani e fino al 18 settembre 2022

Brembo, la storia del freno diventa una mostra spettacolo. Aperta al Mudec Milano con otto sezioni tematiche

  • condividi l'articolo

MILANO - Innovazione tecnologica, ricerca nel design e nella performance- dal Compasso d’Oro alla Formula 1 -, impegno costante verso la sostenibilità. Tutto questo racconta ‘The Art Of Braking’, la mostra spettacolo organizzata da Brembo e in programma al Mudec di Milano da domani e fino al 18 settembre 2022 con ingresso libero. L’esposizione racconta la storia industriale e i prodotti iconici di Brembo - da oltre sessant’anni leader mondiale nei sistemi frenanti - in un’esperienza multimediale immersiva e coinvolgente ideata e prodotta da Brembo e Balich Wonder Studio. Attraverso installazioni interattive, light design e video, il pubblico sarà condotto alla scoperta di forme, materiali, colori, stile ed evoluzione dei sistemi frenanti, negli elementi caratterizzanti - quali pinza, disco e pastiglie - espressione di alta tecnologia e design, in un viaggio affascinante che parte dall’origine dell’azienda, fino ad arrivare alle più importanti sfide del futuro come la sostenibilità e la mobilità elettrica.

All’interno della mostra, storia e prodotti si uniscono in un percorso espositivo suddiviso in otto sezioni tematiche - l’origine e la nascita, la corsa, la ricerca, lo stile, il design, il mondo, il futuro - con una serie di installazioni tra passato e futuro. «Il freno è un elemento essenziale nelle nostre vite», ha affermato Matteo Tiraboschi, Presidente Esecutivo di Brembo. «Con questo percorso espositivo al Mudec - ha aggiunto - vogliamo estrarlo dalla sua collocazione naturale, quella del veicolo, per mostrarlo a tutti sotto una nuova luce e attraverso i linguaggi dell’arte».  La mostra ‘The Art Of Braking’ rivolge particolare attenzione ai prodotti che hanno portato Brembo a vincere i più prestigiosi premi di design.

L’azienda è infatti il primo produttore di componenti ad aver vinto nel 2004 il Compasso d’Oro, il più antico e prestigioso premio di design industriale al mondo, con l’impianto frenante in carbonio ceramico per vetture da strada, e nel 2020 con la pinza freno Formula E. Brembo ha inoltre ricevuto il premio Red Dot Award: Product Design 2019, il più ambito e autorevole riconoscimento mondiale di design. Un freno non è solo uno «strumento di sicurezza, racconta anche una storia più profonda: l’innovazione tecnologia, le forme del design, la maestria nel padroneggiare la materia. È performance, emozione, bellezza», aggiunge Tiraboschi.

Ritrovarsi al centro di un circuito di Formula 1 o MotoGP, provare l’emozione di una corsa automobilistica e motociclistica grazie a speciali tubi che ricreano l’esperienza sonora di una pista; ‘entrarè nelle forme dei dischi freno attraverso coni di luce laser; immergersi in un’installazione cinetica di oltre 300 pinze freno colorate in parte sospese e in continuo movimento; stupirsi davanti a una pinza monoblocco di Formula 1 che, da un singolo pezzo di alluminio, nasce come una vera e propria scultura, o ancora perdersi in una ‘Infinity room’ generata dalla superficie specchiante del disco ‘Greentivè che crea un ambiente inaspettato e infinito: saranno diverse e numerose le esperienze multimediali con cui i visitatori potranno immergersi nel mondo dei sistemi frenanti di Brembo. 

  • condividi l'articolo
Lunedì 5 Settembre 2022 - Ultimo aggiornamento: 07-09-2022 13:20 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti