Lapo Elkann. «I motori la grande passione
della mia vita. Le chiavi dell'auto in culla»

MILANO - «Ho l'Italia tatuata sulla pelle. Sono nato in America, ma a 18 anni ho fatto l'alpino-paracadutista in Italia, ho qui la residenza e ho scelto di pagare le tasse in Italia». Lapo Elkann, in occasione della consegna del “Premio Leonia Frescobaldi per l'Audacia 2015”, che questa sera è stato conferito a lui, a Samantha Cristoforetti, Sandra Savaglio, Fabio Zaffagnini e Lorenzo Cogo, rinnova il proprio amore per l'Italia che dice «ha una energia gigantesca.

Quello che mi auguro è di potere aiutare i giovani a fare di più. Con l'energia che emana questo paese, si può fare di più». Il fondatore di Italia Independent, la società che punta a passare al segmento Mta di Borsa Italiana (oggi è quotata all'Aim), dice di non vedere l'Italia «come una difficoltà. Anzi. È una grande possibilità». «L'Italia bisogna saperla amare, proteggere e vendere nel migliore modo possibile a livello internazionale. Io ho avuto la fortuna di scegliere una squadra che mi permette di potere fare tutto ciò» sottolinea Lapo.

«Solo cambiando la maniera di guardare le cose, vedremo le cose cambiare» spiega, raccontando che «i motori sono la più grande passione che ho da quando sono nato. Quando ero nella culla volevo le chiavi della macchina per stare tranquillo. Scorre nel mio sangue e ne ho fatto una professione dieci anni dopo Fiat». L'imprenditore racconta di avere da pochi giorni presentato a Milano insieme all'architetto Michele De Lucchi e allo chef Carlo Cracco la nuova avventura, Garage Italia Customs, in piazzale Accursio, nella ex stazione di servizio Agip: «creiamo un servizio su misura per qualsiasi tipologia di cliente. Verniciatura, interni, esterni, auto storiche e auto di oggi, prototipi. Collaboriamo con costruttori e ragazzini, italiani e stranieri».

Confessa, mentre riceve il premio dal marchese Lamberto Frescobaldi, che «le persone che hanno preso il premio mi fanno battere il cuore. Quando ho visto quel viaggio nello spazio - spiega riferendosi al video che ha riassunto l'avventura dell'astronauta Samantha Cristoforetti - mi sono chiesto “che cosa faccio qui”. Devo tutto alla gente con la quale lavoro e condivido con loro con cui lavoro. Voglio ringraziare il mio paese perché senza la sua energia non avrei costruito nulla».

VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Giovedì 15 Ottobre 2015, 08:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Fiat Chrysler archivia un trimestre da record e il titolo vola in borsa riportando in territorio positivo (+0,15%) l’intero indice di Piazza Affari. Le contrattazioni delle azioni del gruppo...
Ford Mustang è la sportiva più venduta al mondo, oltre 150.000 esemplari venduti nel 2016
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
MODERNISSIMA
La linea di produzione della Alfa stelvio nella fabbrica di cassino
CASSINO - Auto premium possono solo nascere in una fabbrica premium. Oppure, dimmi da dove vieni e...
LA RIVOLUZIONE
Le retromarce, l'inversione di marcia, i posteggi e le uscite dalle aree di parcheggio, ma...
L'EVENTO
Una vecchia monoposto di Formula E transita a Roma con sullo sfondo il Colosseo
ROMA - Alla fine l'ok è finalmente arrivato. L’Aula Giulio Cesare dà il suo...
LA PRESENTAZIONE
La locandina della 40^ edizione della Dakar
PARIGI – La Dakar celebra la 40° edizione, la decima in Sudamerica, tornando in...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009