Il nuovo Skoda Karoq

Karoq, dopo Kodiaq Skoda accelera l’offensiva degli Sport utility

di Nicola Desiderio
  • condividi l'articolo
  • 1

STOCCOLMA - Dopo Kodiaq è il turno di Karoq, il Suv compatto con il quale la Skoda manda in pensione la Yeti e continua la sua offensiva sul terreno dei Suv, destinati a spingere ulteriormente le vendite di un marchio che da qualche anno segna record ininterrotti in termini di volumi e profitti e sta pure recuperando in immagine, almeno in Italia mentre si è già affermato pienamente nel resto d’Europa e soprattutto in Cina dove nel 2016 sono state vendute quasi 400mila degli oltre 1,1 milioni di unità totali.
 

 

Sorella di Kodiak, cugina di Ateca. La Skoda Karok è lunga 4,38 metri, larga 1,84 e alta 1,60 con un passo di 2,64 metri. È basata sulla piattaforma MQB ed è costruita presso lo stabilimento di Kvasiny, in Repubblica Ceca, dove vengono fatte anche la Kodiaq e la Seat Ateca, concorrente diretta “interna” della nuova Skoda. Lo stile riprende quello delle sorelle più recenti, ma con alcune novità come un accenno di arco per i parafanghi e soprattutto i gruppi ottici posteriori, decisamente più moderni e cattivi con la C luminosa a Led con i due vertici appuntiti. La calandra, pur conservando la forma tradizionale, ha una trama più pronunciata.

Sedili che si smontano e spazio da record. L’abitacolo promette di essere il più spazioso della categoria, come sulle altre Skoda, in particolare per il bagagliaio dotato a richiesta del portellone elettrico azionabile a pedale. La capacità va da 521 a 630 litri, ma con il sistema VarioFlex, il divano posteriore ha 3 divanetti singoli scorrevoli e smontabili così si va da 479 a 588 litri e addirittura a 1.810 litri rimuovendoli. Un record. La Karoq è la prima Skoda dotata di strumentazione digitale e configurabile su display a 12,3 pollici. Ben quattro gli impianti infotelematici, tutti con schermo capacitivo, con quello superiore da 9,2 pollici e dotato persino di comandi gestuali. Ci sono anche nuovi servizi di connettività che riguardano le informazioni, l’assistenza e la sicurezza, con la possibilità anche di controllare a distanza la vettura tramite app o il pc domestico e attivarne alcune funzioni. La Karoq è anche dotata di tre chiavi configurabili e il volante riscaldabile.
 

Tutta la sicurezza che c’è in casa. Decisamente completa anche la dotazione di sicurezza con 6 airbag e una lunga lista di dispositivi di assistenza alla guida come il cruise control adattivo e l’Emergency Assist, che mette insieme i sistemi di frenata autonoma, controllo dell’angolo cieco, mantenimento della corsia e allerta per la stanchezza per arrestare il veicolo in sicurezza nel caso vi sia pericolo e il guidatore non risponde. Ci sono anche la lettura dei segnali stradali e l’allerta per il traffico trasversale quando si fa retromarcia. La frenata autonoma tiene conto anche dei pedoni e l’ESP ha anche la funzione multicollisione, che tiene frenato il veicolo dopo il primo impatto per evitare che ve ne siano altri ancora più pericolosi per gli occupanti. A richiesta, ci sono anche i fari a Led con funzione antiabbagliamento.

Motori che vanno da 115 cv e 190 cv. Quattro sono i motori, ovviamente tutti turbo ad iniezione diretta. Alla base c’è il 3 cilindri mille da 115 cv poi per i benzina c’è il nuovo 1,5 litri da 150 cv con sistema di disattivazione dei cilindri, che spegne quelli centrali quando si marcia a basso carico e regime contenuto, per diminuire i consumi. Tra le unità a gasolio ci sono l’1.6 da 115 cv (4,5 litri/100 km paria 115 g/km di CO2) e il 2 litri da 150 cv o 190 cv (211 km/h, 0-100 km/h in 7,8 s.) che è l’unico ad avere la trazione integrale e il cambio DSG doppia frizione a 7 rapporti di serie, mentre è disponibile a richiesta su tutti gli altri motori. La versione da 150 cv può avere la trazione sulle quattro ruote che porta con sé la modalità di guida Offroad che si somma alle altre 4 normalmente disponibili e agisce su meccanica e telaio comprese, ove presenti, anche le sospensioni a controllo elettronico.

Arrivederci tra sei mesi, almeno. La nuova Skoda Karoq sarà presentata ufficialmente per la prima volta al Salone di Francoforte, in settembre, e inizierà la commercializzazione a cavallo tra la fine del 2017 e l’inizio del prossimo anno. Non ancora decisi l’articolazione della gamma ed i prezzi, ma di sicuro, non appena il listino sarà finalizzato, ci sarà un’attività di prevendita che inizierà nei concessionari.

  • condividi l'articolo
  • 1
Sabato 20 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 22-05-2017 09:25 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti