La Cupra Born

Cupra, ruggisce Born, l'elettrica che infiamma: la sportiva di Martorell ha un’autonomia di circa 540 km

di Cesare Cappa
  • condividi l'articolo

Sportività e sostenibilità non si escludono a vicenda. Così Cupra, brand dal temperamento sportivo che nasce sotto l’egida di Seat, alimenta la propria quota di performance con il nuovo modello Born. Prima vettura del marchio spagnolo ad essere realizzata sulla piattaforma modulare destinata alle sole vetture elettriche nota anche come MEB. Ecco perché il nuovo modello Cupra vanta la trazione posteriore, asse su cui è collocato pure il motore elettrico. Due i livelli di potenza disponibili: 150 CV (110 kW) e 204 CV (150 kW). Ma con il pacchetto performance e-Boost1 a richiesta, destinato alla versione più potente, la potenza erogata aumenta fino a 231 CV (170 kW). La coppia in tutti i casi è pari a 310 Nm. Quanto agli accumulatori agli ioni di litio, la Born sfrutta tutto il potenziale messo in campo dalla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen.

Quando l’unità elettrica è abbinata ad una batteria con una capacità fino a 58 kWh, la sportiva di Martorell dovrebbe avere un’autonomia di circa 420 km (310 km con quella da 45 kWh, mentre sono 540 i km con quella da 77 kWh). La sostenibilità passa però anche dalle edizioni ibride plug-in del crossover Formentor, della media Leon e della wagon Leon Sportstourer, sviluppate invece sul pianale MQB.

  • condividi l'articolo
Martedì 22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento: 19-07-2021 20:33 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti