Sicurezza, Todt: «Ancora troppi morti sulle strade, servono infrastrutture e educazione dei giovani»

ROMA - «Roma sta registrando una preoccupante crescita di morti» su strada a causa degli incidenti «negli ultimi 3 anni siamo passati dai 140 morti del 2013 ai 154 del 2014, ai 173 del 2015. 2,5 milioni di persone ogni anno perdono la vita in un incidente stradale, la morte su strada è tra le prime dieci cause di morte nel mondo, 50 milioni sono i feriti. Gli incidenti stradali sono la principale causa di morte a livello globale per i giovani, per le persone tra i 15 e i 29 anni. Sono numeri impressionanti e inaccettabili. 3.400 persone muoiono in Italia ogni anno su strada e circa 250mila risultano ferite. Nel 2015 per la prima volta dal 2001 il numero delle vittime è cresciuto del + 1,1%».

Questo il quadro tracciato da Jean Todt delegato Onu per la sicurezza stradale in aula Giulio Cesare dove è stato audito in occasione della seduta straordinaria dell’assemblea capitolina dedicata al tema. «In Italia più che una questione di numeri è una questione di infrastrutture e veicoli più sicuri. A differenza di altre malattie, il vaccino ce l’abbiamo: sicurezza, infrastrutture, educazione dei giovani, assistenza dopo gli incidenti. Ognuno deve fare la sua parte - ha aggiunto Jean Todt - Dall’8 al 14 maggio l’Onu ha indetto la settimana mondiale della sicurezza stradale. È un’occasione per far capire che promuovere l’attenzione alla velocità stradale serve a costruire città più sicure e sostenibili».
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Venerdì 3 Marzo 2017, 11:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ancora più 500, ancora più crossover, ancora più tecnologica ecco in sintesi la nuova Fiat 500L
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009