Insignia Sports Tourer, l'ammiraglia familiare di Opel guadagna centimetri e tecnologia

di Mattia Eccheli
RÜSSELSHEIM – La seconda generazione di Opel Insignia Sports Tourer guadagna centimetri e tecnologia ma perde peso grazie anche all'innovativo telaio FlexRide con tre diverse impostazioni delle sospensioni e dello sterzo. La casa del Fulmine, che per il Salone di Ginevra 2017 (9-19 marzo) aveva già anticipato il debutto della berlina, ha ufficializzato che il prossimo 7 marzo verrà presentata la nuova familiare e che in Italia verranno anche aperti gli ordini (in Germania il modello sarà disponibile già prima della fine del mese).
 
 


L'ammiraglia di Rüsselsheim, la cui griglia ed i cui gruppi ottici sono ispirati alla Monza Concept, misura 7 centimetri di lunghezza in più rispetto a prima (4,986 metri) e beneficia di un passo lievitato di 9,2 (2,83). Il bagagliaio arriva a 1.640 litri capacità, ovvero 100 in più del modello attuale e 190 in più della nuova variante berlina: con il Keyless Open l'accesso al vano è facilitato dal portellone elettronico che si comanda con un movimento del piede. Eppure la familiare del Fulmine perde fino a 200 chilogrammi di peso, grazie al ricorso a materiali leggeri ed a “soluzioni efficienti”, come informa Opel.

Insignia Sports Tourer è la prima Opel ad offrire il cofano attivo, una soluzione destinata a limitare i danni ai pedoni in caso di impatto perché si solleva nel giro di una frazione di secondo, aumentando la distanza rispetto al motore. Non solo: è anche il primo modello di Rüsselsheim che mette a listino la trasmissioni automatica a otto marce, la telecamera a 360° e la trazione integrale intelligente con torque vectoring.

Dal punto di vista tecnologico, oltre all'elevato tasso di connettività garantito anche dai servizi personalizzati Opel OnStar, la nuova Insignia familiare dispone come la Grand Sport, come è stata ribattezzata la berlina, dell'Head-up Display, del Cruise Control adattivo, del sistema di mantenimento della corsia di marcia con allerta in caso di involontario superamento dei limiti di carreggiata e, tra gli altri, anche del Rear Cross Traffic Alert oltre che dei fari anteriori Opel IntelliLux Led a matrice. La luminosità dell'abitacolo è garantita dall'ampio tetto panoramico, mentre il comfort degli occupanti è assicurato da sedili ergonomici e, per la prima volta, anche dai divani esterni posteriori riscaldabili.

 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Martedì 7 Febbraio 2017, 11:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Corrida e spettacolo a Barcellona. Sorpassi, contatti, ruotate, ma alla fine nessuna polemica e un gran premio entusiasmante che ha mandato in delirio il folto pubblico. Come quasi sempre è...
Skoda Karoq, il Suv compatto che affianca il fratello maggiore Kodiaq
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009