L'esultanza di Leclerc dopo la pole

GP di Baku, qualifica: sesta pole per Leclerc, in prima fila con lui Perez. Seconda fila per Verstappen e Sainz

di Massimo Costa
  • condividi l'articolo

Sei pole su otto qualifiche, otto partenze dalla prima fila su otto Gran Premi. Charles Leclerc è sempre più impressionante e con lui la Ferrari F1-75 che nelle prove cronometrate non sembra conoscere rivali. La battaglia con la Red Bull-Honda non c'è stata, la Ferrari è stata superiore nei due push del Q3. Di poco, ma pur sempre davanti. Alla conclusione del primo tentativo, davanti a tutti c'era Carlos Sainz in 1'41"814, poi Leclerc 1'41"861. A seguire, le due Red Bull con Sergio Perez in 1'41"940 e Max Verstappen in 1'41"989. Nel secondo push, Sainz ha commesso un errore in curva 2 ed ha alzato il piede, inutile continuare. Nel primo settore è transitato in 36"180, quando nel prima uscita aveva 35"729. E' quindi salito in cattedra Leclerc, con questi tre parziali: 35"615, 40"670, 25"074, tempo finale 1'41"359.

Perez ci ha provato a sgambettare Charles, ma non ce l'ha fatta. Con i parziali di 35"642, 40"997 e 25"002 ha concluso in 1'41"641, a 282 millesimi dalla Ferrari per il tempo perso nel secondo settore, 337 millesimi, recuperati in parte nella sezione finale. Ma intanto, il messicano si è nuovamente messo dietro Verstappen come a Montecarlo e Jeddah, tutti tracciati cittadini. Ci sarà un motivo particolare? L'olandese ha segnato il tempo di 1'41"706 con i seguenti crono: 35"781, 41"042 (peggio del primo push in cui era transitato nel secondo settore in 41"003), 24"883, quest'ultimo migliore di Perez e Leclerc. La seconda fila non è comunque così male considerando che in gara, alla conclusione del 1° giro, il lungo rettifilo di arrivo permetterà sia a Verstappen sia a Sainz di prendere la scia e giocarsela bene. Non mancheranno le emozioni nei primi km del Gran Premio.

Primo degli altri, un eccellente George Russell con una Mercedes che continua a saltellare come un grillo creando non pochi problemi ai suoi piloti. Russell è quinto in 1'42"712 e si è lasciato andare affermando che bisognerebbe rivedere il concetto progettuale delle attuali monoposto afflitte dal fenomeno del porpoising. Non è infatti soltanto la Mercedes a soffrire questo inconveniente, bensì quasi tutte le vetture del Mondiale. In terza fila con lui partirà Pierre Gasly con l'Alpha Tauri-Honda. Il francese ha ritrovato la Q3 dopo due qualifiche infelici in Spagna e a Monaco.

Quarta fila per Lewis Hamilton, settimo in 1'42"924, a un paio di decimi dal compagno Russell. Con lui in quarta fila c'è l'altra Alpha Tauri del bravo Yuki Tsunoda. In quinta fila, due campioni del mondo come Sebastian Vettel, che ha portato in Q3 una Aston Martin-Mercedes che non è certo un fulmine di guerra, e Fernando Alonso con la Alpine-Renault che ha visto Esteban Ocon soltanto 13esimo. Male invece, Lance Stroll: nel Q1, ha dapprima urtato leggermente le barriere della curva 7, poi ha staccato una sospensione alla curva 2.

Profondo arancione in McLaren. Lando Norris e Daniel Ricciardo hanno fallito l'accesso al Q3, rispettivamente sono 11esimo e 12esimo. Guan Yu Zhou si è messo dietro Valtteri Bottas in casa Sauber Alfa Romeo-Ferrari, ma c'è poco da essere soddisfatti considerando che questa per il team svizzero è stata una delle peggiori qualifiche stagionali. Stesso discorso per la Haas-Ferrari, 16esima con Kevin Magnussen e ultima con un Mick Schumacher che sta andando sempre peggio. Tra l'altro, il team americano non ha potuto portare nuovi pezzi a causa degli incidenti causati dal pilota tedesco negli altri eventi, causando un ritardo nel programma di produzione.

Sabato 11 giugno 2022, qualifica

1 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'41"359 - Q3
2 - Sergio Perez (Red Bull-Honda) - 1'41"641 - Q3
3 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'41"706 - Q3
4 - Carlos Sainz (Ferrari) - 1'41"814 - Q3
5 - George Russell (Mercedes) - 1'42"712 - Q3
6 - Pierre Gasly (Alpha Tauri-Honda) - 1'42"845 - Q3
7 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'42"924 - Q3
8 - Yuki Tsunoda (Alpha Tauri-Honda) - 1'43"056 - Q3
9 - Sebastian Vettel (Aston Martin-Mercedes) - 1'43"091 - Q3
10 - Fernando Alonso (Alpine-Renault) - 1'43"173 - Q3 
11 - Lando Norris (McLaren-Mercedes) - 1'43"398 - Q2
12 - Daniel Ricciardo (McLaren-Mercedes) - 1'43"574 - Q2
13 - Esteban Ocon (Alpine-Renault) - 1'43"585 - Q2
14 - Guan Yu Zhou (Sauber Alfa Romeo-Ferrari) - 1'43"790 - Q2
15 - Valtteri Bottas (Sauber Alfa Romeo-Ferrari) - 1'44"444 - Q2
16 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - 1'44"643 - Q1
17 - Alexander Albon (Williams-Mercedes) - 1'44"719 - Q1
18 - Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) - 1'45"367 - Q1
19 - Lance Stroll (Aston Martin-Mercedes) - 1'45"371 - Q1
20 - Mick Schumacher (Haas-Ferrari) - 1'45"775 - Q1

  • condividi l'articolo
Sabato 11 Giugno 2022 - Ultimo aggiornamento: 20:03 | © RIPRODUZIONE RISERVATA