Yamaha YS125, agile e leggero la casa dei tre diapason punta sull’urban mobility

ROMA - Pensata per la città, alternativa per il pubblico adulto agli scooter a ruote alte per affrontare le insidie metropolitane, la nuova YS125 della Yamaha trae ispirazione dalla storica YBR125. Con questa nuova moto, la Casa dei Tre Diapason punta a conquistare l'urban mobility, forte di un prezzo fissato per l'Italia in 2.790 euro. E' infatti guidabile con patente B ed è utilizzabile, quindi, anche dagli automobilisti alle prime armi con le due ruote.

La YS monta un nuovo 125 cc a 2 valvole SOHC raffreddato ad aria da 10,6 cv, in regola con i parametri Euro 4 sull'inquinamento. Rispetto al motore della YBR sono stati modificati sia il cilindro a corsa lunga di 57,9 mm sia il design della testa motore, che ora presenta un angolo d'incrocio delle valvole più stretto. Il bilanciere monoalbero, inoltre, assicura una guida confortevole.

Agile e leggera (il peso in ordine di marcia è di 129 kg), ha nel design sportivo il motivo di maggior appeal. Il suo stile ha come punto di forza il musetto ridisegnato e il nuovo cupolino compatto. Piacevole anche il gruppo ottico posteriore. Grinta inedita è poi conferita da fianchetti, codone e parafango anteriore. A livello ergonomico da segnalare che la sella si trova a 795 mm da terra, 125 mm in più rispetto a quella della YBR.

Da Iwata promettono, comunque, grande affidabilità e bassi consumi cittadini, qualità indispensabili per un utilizzo quotidiano nel tragitto casa-ufficio. Del resto proprio la robustezza e i costi di esercizio contenuti sono sempre state due delle caratteristiche salienti della YBR125, venduta in Europa negli ultimi dieci anni in 150.000 esemplari. Rispetto a questa, la YS125 aggiunge appunto stile, maggior comfort e più autonomia, pur conservando una grande facilità di guida, grazie al telaio leggero, alle sospensioni morbide e alle ruote da 18'' (quella posteriore extra larga 100/80-18). L'accoppiata del motore più efficiente con il nuovo serbatoio di capacità aumentata di un litro, sino a 14 litri, permette infatti un raggio d'azione per pieno incrementato sino a 300 km.
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Venerdì 24 Febbraio 2017, 18:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Comunque vada sarà un successo. Due vittorie in tre gare e un ottimo secondo posto. Vettel guida dall’inizio il Mondiale Piloti ed ora la Ferrari è in testa anche in quello...
La concept car Renault R.S. 2027 Vision esplora il futuro della Formula 1
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RIVOLUZIONE
Le retromarce, l'inversione di marcia, i posteggi e le uscite dalle aree di parcheggio, ma...
OCCHIO ALLA BICI
Ciclisti in strada
ROMA - Novità sostanziose in vista per gli amanti delle due ruote senza motore e...
AVVIO INASPETTATO
Thierry Neuville (Hyundai) ha vinto il tour de Corse
AJACCIO – Difficile immaginare un avvio più intrigante: con il successo di Thierry...
WTCC
Tiago Monteiro
MARRAKECH – Il fine settimana inaugurale (dopo le prove generali di Monza) del FIA World...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009