Yamaha YS125, agile e leggero la casa dei tre diapason punta sull’urban mobility

ROMA - Pensata per la città, alternativa per il pubblico adulto agli scooter a ruote alte per affrontare le insidie metropolitane, la nuova YS125 della Yamaha trae ispirazione dalla storica YBR125. Con questa nuova moto, la Casa dei Tre Diapason punta a conquistare l'urban mobility, forte di un prezzo fissato per l'Italia in 2.790 euro. E' infatti guidabile con patente B ed è utilizzabile, quindi, anche dagli automobilisti alle prime armi con le due ruote.

La YS monta un nuovo 125 cc a 2 valvole SOHC raffreddato ad aria da 10,6 cv, in regola con i parametri Euro 4 sull'inquinamento. Rispetto al motore della YBR sono stati modificati sia il cilindro a corsa lunga di 57,9 mm sia il design della testa motore, che ora presenta un angolo d'incrocio delle valvole più stretto. Il bilanciere monoalbero, inoltre, assicura una guida confortevole.

Agile e leggera (il peso in ordine di marcia è di 129 kg), ha nel design sportivo il motivo di maggior appeal. Il suo stile ha come punto di forza il musetto ridisegnato e il nuovo cupolino compatto. Piacevole anche il gruppo ottico posteriore. Grinta inedita è poi conferita da fianchetti, codone e parafango anteriore. A livello ergonomico da segnalare che la sella si trova a 795 mm da terra, 125 mm in più rispetto a quella della YBR.

Da Iwata promettono, comunque, grande affidabilità e bassi consumi cittadini, qualità indispensabili per un utilizzo quotidiano nel tragitto casa-ufficio. Del resto proprio la robustezza e i costi di esercizio contenuti sono sempre state due delle caratteristiche salienti della YBR125, venduta in Europa negli ultimi dieci anni in 150.000 esemplari. Rispetto a questa, la YS125 aggiunge appunto stile, maggior comfort e più autonomia, pur conservando una grande facilità di guida, grazie al telaio leggero, alle sospensioni morbide e alle ruote da 18'' (quella posteriore extra larga 100/80-18). L'accoppiata del motore più efficiente con il nuovo serbatoio di capacità aumentata di un litro, sino a 14 litri, permette infatti un raggio d'azione per pieno incrementato sino a 300 km.
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Venerdì 24 Febbraio 2017, 18:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ferrari Day, sul circuito Ricardo Tormo di Valencia va in scena la passione per il Cavallino
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009