Sanlorenzo: ecco il nuovo 44Alloy

Sanlorenzo, conti in ordine e crescita: 5 novità a Cannes ‘21 e 3 nuove linee di prodotto nel ‘22

di Sergio Troise
  • condividi l'articolo

AMEGLIA - Dopo Azimut-Benetti e Ferretti Group, un altro colosso della nautica di lusso italiana ha comunicato i dati economici trimestrali, confermando lo stato di grazia dell’intero comparto. Si tratta di Sanlorenzo, il cantiere guidato da Massimo Perotti, che ha chiuso i conti 2020 con ricavi per 457 milioni, in crescita dello 0,4%, e un utile netto di 34,5 milioni, a +27,7%. Dal 28 aprile gli azionisti hanno potuto incassare una cedola di 0,30 euro per azione, dopo che il consiglio di amministrazione ha approvato le informazioni finanziarie periodiche al 31 marzo 2021, registrando ricavi netti per 118,0 milioni di euro, ebitda rettificato a 17,3 milioni (in crescita del 28,4%) e guidance 2021 con crescita a doppia cifra delle principali linee di prodotto. Tali previsioni sono supportate da un backlog pari a 632,1 milioni di euro al 30 aprile 2021 (rispetto ai 408,8 milioni di euro al 31 dicembre 2020), che copre circa l’85% dei ricavi previsti per l’esercizio in corso.

Tutto ciò – vale la pena sottolinearlo – rientra in un contesto di mercato in crescita, la cui dinamica si sta consolidando col passare dei mesi e con Sanlorenzo in prima linea grazie a un robusto piano di lancio di nuovi prodotti, per non dire dell’ambizione d’ingrandirsi con nuove acquisizioni. Lo ha ricordato lo stesso Perotti, dichiarando che “il quadro rassicurante fornito dai risultati ottenuti, unito alle promettenti prospettive ci ha indotto a prendere in considerazione di crescere ulteriormente per linee esterne, cogliendo opportunità di acquisizione, a partire da quella di Perini Navi, operazione per la quale abbiamo da tempo formalizzato il nostro interesse, auspicando di realizzarla nell’esercizio in corso”.

Staremo a vedere come finirà l’affaire Perini. Per ora vale la pena ricordare che l’escalation di Sanlorenzo è legata al radicale cambiamento del modello di business e allo stile delle imbarcazioni, che ora formano una gamma molto articolata e destinata ad aggiornarsi a ritmo serrato. Saranno infatti cinque le novità esposte a settembre al Salone di Cannes, mentre nel 2022 debutteranno tre nuove linee di prodotto - SP (Smart Performance), X-Space e BGM (Bluegame Multi-hull) - caratterizzate da funzionalità inedite e trasversali a diversi segmenti di mercato e fortemente ispirate a criteri di sostenibilità.

Sono questi i principi che guidano anche le attività di ricerca e sviluppo, focalizzate in particolare sulle tematiche dell’elettrificazione e sull’impiego marino delle fuel cell. Insomma, l’innovazione è sicuramente una delle linee guida perseguite ad Ameglia. Ed è anche per questo che Massimo Perotti considera “solide e fondate” le aspettative di una crescita a doppia cifra delle principali metriche per il 2021 e si dichiara ottimista per il futuro. Proprio in questa ottica è stata presentata all’assemblea degli azionisti anche la prima Dichiarazione di carattere non finanziario, che descrive le attività più significative svolte dall’azienda relativamente alle materie di natura ambientale, sociale e di governance.

“Sanlorenzo ha confermato il suo approccio alla sostenibilità – spiega ancora Perotti - che per noi implica uno sviluppo responsabile, alla continua ricerca di un equilibrio tra la necessità di essere economicamente efficienti e il senso di responsabilità sociale ed ambientale nel perseguire gli obiettivi aziendali”. E ancora: “Il percorso virtuoso che ha caratterizzato Sanlorenzo sin dall’acquisizione è stato per me sempre motivo di orgoglio, anche e soprattutto nei momenti più difficili. E oggi la soddisfazione è ancora più grande, perché l’azienda può contare su numerose nuove leve di crescita, solide e molto articolate, che ci consentono di prendere con fiducia l’impegno di una crescita a doppia cifra delle principali metriche per il 2021”.

Ma, in dettaglio, con quali “armi” Sanlorenzo si schiererà nell’assalto ai mercati internazionali? “Certamente un prodotto vincente è alla base di tutto” dice Perotti. E aggiunge: “Si può definire imponente la strategia di espansione delle gamme, che prevede non solo la presentazione di cinque nuovi modelli al Salone di Cannes 2021, ma anche il lancio nel 2022 di tre nuove linee, una per ciascuna divisione, in segmenti ad alto potenziale finora da noi inesplorati”.

Con la succitata linea Smart Performance (SP), la Divisione Yacht entrerà dunque nel segmento delle imbarcazioni coupé e lo farà con innovative soluzioni eco-friendly; con l’X-Space, la Divisione Superyacht introduce un concetto che è una felice sintesi tra i vantaggi dell’Explorer e quelli del classico motoryacht; con la linea BGM, infine, il marchio Bluegame entra nel settore dei multiscafi con una proposta che Perotti stesso definisce “dirompente”.

Tutte queste nuove gamme sono caratterizzate da funzionalità inedite per il mercato, fortemente ispirate a criteri di sostenibilità. “Ed è proprio in materia di sostenibilità – tiene a sottolineare ancora il numero 1 di Sanlorenzo - che riveste un ruolo fondamentale l’area Ricerca e Sviluppo, le cui risorse umane e finanziarie sono focalizzate su progetti ad ampio spettro per contenuti e orizzonte temporale, come l’introduzione della propulsione elettrica e l’impiego marino delle Fuel Cell”. Una scelta, questa, giudicata “imprescindibile, in quanto generare energia a emissioni zero tra qualche tempo non sarà più un’opzione”.

Parallelamente, sono riprese le attività di sviluppo della divisione High-End Services, creata nel 2020, interamente focalizzata sulla proposta di un pacchetto di servizi premium, mai offerti prima nel settore dello yachting, ed esclusivamente destinati ai clienti Sanlorenzo. Tra questi spiccano la flotta charter monomarca e i programmi di formazione degli equipaggi nella Sanlorenzo Academy.

  • condividi l'articolo
Giovedì 6 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento: 08-05-2021 20:35 | © RIPRODUZIONE RISERVATA