Ecco la nuova monoposto per il prossimo campionato di Formula E di DS e Techetah

DS Techeetah, l’unione fa la forza. Il campione in carica Vergne e Lotterer, l’asso di Le Mans, pronti alla nuova sfida

di Nicola Desiderio
  • condividi l'articolo

SATORY - La DS Techeetah è pronta alla stagione 5 di Formula E con un duo di piloti d’eccezione. A guidare infatti la nuova monoposto siglata E-Tense 19 ci saranno il campione in carica, il francese Jean-Éric Vergne e il tedesco André Lotterer, esordiente lo scorso anno nella categoria a emissioni zero, ma 3 volte vincitore alla 24 Ore di Le Mans e 2 volte campione del mondo del WEC.

Le differenze non si vedono. La nuova squadra dunque prende in blocco i piloti che erano patrimonio del team Techeetah (che utilizzava motori Renault), arrivato secondo nella classifica per team dietro l’Audi, e unitosi alla DS che nelle scorse stagioni era invece legata alla Virgin. La Techeetah si occuperà fondamentalmente della gestione sportiva ed in pista delle vetture, la DS invece si occuperà della parte tecnica, in particolare del gruppo motore-trasmissione e dell’elettronica di controllo, ovvero ciò che, insieme ai piloti, fa la differenza ed è più suscettibile di sviluppo e di ricadute tecnologiche per le auto di serie. Come è noto infatti, tutte le monoposto di Formula condividono telaio e l’aerodinamica esterna, entrambi sviluppati dall’italiana Dallara. In comune anche la batteria, realizzata dalla McLaren e che, grazie alla capacità di 54 kWh, consentirà di concludere l’intera gara senza cambiare la vettura. Per regolamento, ogni round durerà 45 minuti più un giro e per il pilota ci saranno opzioni inedite per la gestione in gara sia dell’energia e sia della potenza.

La corsa alla leggerezza. Il peso della monoposto è, per regolamento, di 900 kg, compreso il pilota e dunque aspetto fondamentale per i tecnici di stanza a Satory – alla periferia di Parigi, dove si trova la sede di tutte le attività sportive del gruppo PSA – è stata la riduzione del peso considerando che il contenuto della batteria è quasi raddoppiato ed è stato adottato l’Halo, che migliora la sicurezza del pilota ma da solo pesa 15 kg. Il powertrain ha per regolamento 250 kW in qualifica e 200 kW in gara dunque è fino al 25% più potente, ma la DS afferma di aver ridotto il peso da 140 a 110 kg considerando anche la trasmissione. Lo scorso anno la DS Virgin era l’unica a montare un cambio a 3 rapporti, mentre i francesi non hanno voluto rivelare quale soluzione adotteranno per la prossima stagione. Minore sarà il peso che gli ingegneri riusciranno ad ottenere, maggiore sarà la quantità di zavorra che potranno imbarcare migliorando così il bilanciamento e la possibilità di adattare quest’ultimo alle esigenze del pilota e del circuito.

Dalla Spagna all’Arabia. La DS Techeeah E-Tense FE 19 svolgerà il suo primo shake down in pista a Valencia tra il 16 e il 19 ottobre prossimi in vista dell’inizio della stagione 5 che prevede 13 round, il primo dei quali il 15 dicembre a Riad, in Arabia Saudita, paese che ospiterà per la prima volta la Formula E. L’E-Prix di Roma è previsto per il 13 aprile 2019, sempre sullo stesso circuito dello scorso anno, ricavato tra le strade dell’Eur.

  • condividi l'articolo
Mercoledì 3 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 08-12-2018 13:27 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti