Montecarlo, Ogier (Ford M-Sport): «Non voglio vincere così»

di Mattia Eccheli
MONTECARLO - «Non voglio vincere così». Sébastien Ogier, quattro volte campione del mondo di rally di fila, è uno che ha molta confidenza con il podio, con il gradi più alto in particolare: 38 vittorie in 110 gare. Ma c'è modo e modo di conquistare il successo. E il pilota ingaggiato dalla scuderia M-Sport è uno che vuole vincere per meriti propri, non a causa dei problemi degli altri, tipo il problema avuto da Thierry Neuville, che ha sempre guidato il Rallye di Montecarlo fino alla "sbandata" con foratura e danneggiamento della sospensione della tredicesima cronometrata, l'ultima della terza giornata.

“Mi dispiace per Thierry – ha dichiarato – Ha fatto un ottimo lavoro ed è stato incredibilmente veloce. Non voglio vincere così”. “Abbiamo avuto un po' di fortuna nel corso di questo fine settimana – ha aggiunto – con qualche errore anche qui”. Il riferimento è all'ultimo stage della seconda giornata, quando ha “toccato” di nuovo, “ma niente di particolare”.

Ogier, assieme al navigatore di sempre, Julien Ingrassia, ha adottato una guida “accorta”. E le sue “caute” esternazioni sembrano confermarlo. A cominciare da quelle della serata inaugurale quando si era detto contento di averla superata. Indenne. Poi anche lui era finito in canale all'inizio della seconda giornata, ma cavandosela con poco più di una quarantina di secondi di ritardo.

Da lì è cominciata la sua ascesa verso la vetta rischiando senza esagerare per non compromettere la classifica. A quanto pare è una strategia che, almeno finora, ha messo in pratica meglio di altri. A poco meno di 54 chilometri dal termine (i due doppi stage da 5,5 e 21,36 chilometri), Ogier è al comando e deve amministrare 47,1 secondi di vantaggio sull'avversario più diretto, il compagno di scuderia Ott Tänak. Per Ford si profila un fine settimana (quasi) trionfale.
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Domenica 22 Gennaio 2017, 16:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Corrida e spettacolo a Barcellona. Sorpassi, contatti, ruotate, ma alla fine nessuna polemica e un gran premio entusiasmante che ha mandato in delirio il folto pubblico. Come quasi sempre è...
Skoda Karoq, il Suv compatto che affianca il fratello maggiore Kodiaq
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009